Friday, 19 July 2024

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Evade dal carcere di massima sicurezza, Fns Cisl: "nessun incremento di personale"

Le dichirazioni del segretario generale FNS Cisl

Evade dal carcere di massima sicurezza, Fns Cisl:
Evade dal carcere di massima sicurezza, Fns Cisl:
Olbia.it

Pubblicato il 25 February 2023 alle 11:41

condividi articolo:

Nuoro. Nel pomeriggio di ieri, giovedì 24 febbraio 2023, un detenuto è fuggito dal carcere di massima sicurezza di Nuoro. Così commenta la Federazione Nazionale Sicurezza- Segreteria Regionale Sardegna, (Fns-Cisl): "Il detenuto pugliese, Marco Raduano, pare appartenente alla sacra corona unita, è evaso dal uno dei penitenziari più sicuri d’Italia, quello nuorese di Badu 'e Carros. L’evaso in fuga era ristretto nella sezione di Massima Sicurezza ed in queste ore si sta cercando di capire come sia stato possibile evadere in questo modo rocambolesco. Pare avesse tutto pronto pertanto i primi indizi e sospetti vengono indirizzati sul fatto che l’evasione fosse ben architettata e programmata da tempo. Tutte le Forze dell’Ordine sono state mobilitate e la concentrazione massima è quella di catturare il fuggitivo".

Il Segretario Generale FNS Cisl Sardegna Giovanni Villa dichiara: "Da tempo denunciamo la carenza di Personale e questo è il fattore principale che ha compromesso la sicurezza interna ed esterna nel carcere nuorese. A nulla sono valse le nostre rivendicazioni quando facemmo arrivare il nostro messaggio al Capo DAP, l’allora Presidente Renoldi, non andando all’incontro sindacale programmato proprio a Badu 'e Carros sapendo che non sarebbe cambiato nulla e che le promesse sarebbero rimaste solo promesse, infatti così è stato, nessun incremento importante di Personale".

"A nulla sono valse le richieste del Provveditore Maurizio Veneziano, della Direttrice Patrizia Incollu e del Comandante di Reparto Francesco Dessì. Ci auguriamo che il nuovo Capo DAP tenga in considerazione la tipologia di detenuti che abbiamo in Sardegna ed indirizzi qui una nuova politica di assegnazioni che rispecchi le necessità per garantire al meglio la sicurezza all’interno e all’esterno delle nostre carceri che ospitano 41bis e A.S.. Riteniamo che questo ragionamento debba essere fatto già nell’immediato per Badu 'e Carros e successivamente per gli altri istituti con le prossime assegnazioni, compreso l’assegnazione di Direttori e Comandanti. Il Nuovo Capo DAP non percorra la solita strada delle passerelle ma percorra quella giusta e in modo concreto", conclude il segretario.