Thursday, 30 May 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Sardegna e Intelligenza Artificiale: a rischio tantissimi mestieri

Il lavoro messo a rischio dalla nostra tecnologia

Sardegna e Intelligenza Artificiale: a rischio tantissimi mestieri
Sardegna e Intelligenza Artificiale: a rischio tantissimi mestieri
Olbia.it

Pubblicato il 26 August 2023 alle 12:00

condividi articolo:

Sardegna. Secondo una stima riportata da Confartigianato, il 18,3% dei lavoratori della Sardegna potrebbe vedere a rischio il proprio posto a causa dello sviluppo e della progressiva diffusione dell’Intelligenza Artificiale.

Confartigianato ha spiegato che: "le professioni più esposte sono quelle maggiormente qualificate e a contenuto intellettuale e amministrativo, a cominciare dai tecnici dell'informazione e della comunicazione, dirigenti amministrativi e commerciali, specialisti delle scienze commerciali e dell'amministrazione, specialisti in scienze e ingegneria, dirigenti della pubblica amministrazione, mentre tra le attività lavorative a minor rischio vi sono quelle con una componente manuale non standardizzata".

In totale in Italia saranno più di 8 milioni i lavoratori a rischio in ogni comparto. Se si guardano i dati regione per regione, quella più a rischio è la Lombardia e in generale le regioni del Centro-nord poiché l’intelligenza artificiale viene sfruttata per ottimizzare al massimo le attività delle imprese e gli investimenti su di essa sono sempre maggiori.

Tuttavia, per quanto utile possa risultare il suo utilizzo, la IA deve essere sempre il mezzo e non il fine, la dobbiamo governare e servircene e non farci governare da essa. Può essere uno strumento capace di esaltare le qualità personali, la creatività ed è ottimo per diminuire i tempi di lavoro, ma bisogna ricordarsi che niente può sostituire l’intelligenza e la manodopera umana.