Sunday, 26 May 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca, Politica

San Teodoro e Gallura, programmazione territoriale: in totale 55 milioni di euro

Altro importante traguardo per la Gallura

San Teodoro e Gallura, programmazione territoriale: in totale 55 milioni di euro
San Teodoro e Gallura, programmazione territoriale: in totale 55 milioni di euro
Olbia.it

Pubblicato il 19 September 2023 alle 17:15

condividi articolo:

San Teodoro. Due tappe ravvicinate che chiudono il percorso della programmazione territoriale in Gallura. Dopo Aggius, che nella giornata di ieri ha visto premiati 16 Comuni per aver chiuso l’Atto aggiuntivo al progetto “La Città di Paesi della Gallura” con 35 milioni di risorse aggiuntive, l’Assessore della Programmazione e del Bilancio Giuseppe Fasolino stamani a San Teodoro ha preso parte al tavolo di partenariato istituzionale e socioeconomico per la condivisione di un altro Atto aggiuntivo, stavolta all’accordo di programma del progetto di sviluppo “Monte Acuto, Riviera di Gallura: territori di eccellenza della Sardegna” (20 milioni di euro di risorse in aggiunta ai 17 milioni e mezzo iniziali). Dieci i Comuni interessati: Alà dei Sardi, Berchidda, Buddusò, Monti, Oschiri, Padru (Comuni della Comunità montana del Monte Acuto), Budoni, Loiri Porto Sa Paolo, San Teodoro, Golfo Aranci (i quattro dell’Unione dei Comuni Riviera di Gallura). Ammontano quindi complessivamente a 55 milioni di euro le risorse destinate ai Comuni galluresi attraverso gli Atti aggiuntivi. (Leggi anche qui).

“Oggi tagliamo un altro importante traguardo che testimonia la forte volontà della Regione di sostenere gli Enti locali nel portare a compimento quegli interventi di valore, frutto della collaborazione tra Comuni, capaci di generare nuove opportunità di crescita, occupazione, sviluppo”, ha proseguito l’Assessore Fasolino evidenziando come lo scopo della programmazione territoriale e soprattutto dell’ottimizzazione del percorso di programmazione sia quello di “creare un sistema tra le Unioni di Comuni delle nostra isola con l’obiettivo finale, grazie ai interventi mirati, di combattere una delle piaghe più gravi, quella dello spopolamento”.

“Oggi – ha proseguito l’esponente della Giunta Solinas - raccogliamo i frutti dell’impegno profuso per dare corpo e anima ai progetti di rilancio dei territori. La forza che ha portato a questo risultato è stata l’unità, quella tra i vari Comuni e i vari sindaci, al di là del colore politico”.

All’intervento dell’Assessore Fasolino e dei rappresentanti delle Istituzioni e degli Enti locali presenti a San Teodoro ha fatto seguito la firma dell’accordo che a breve verrà portato in Giunta, per proseguire poi con l’iter procedurale che porterà all’erogazione delle risorse.

In continuità con la strategia del Progetto di Sviluppo Territoriale “Monte Acuto, Riviera di Gallura: Territori di eccellenza della Sardegna”, l’Atto Aggiuntivo dell’Accordo di Programma mira a migliorare l’attrattività e la competitività del territorio attraverso lo sviluppo di un sistema turistico integrato, la rivitalizzazione del tessuto economico locale, la valorizzazione turistica delle risorse culturali e ambientali e la promozione integrata del territorio, in modo da favorire il miglioramento dei servizi e l’innalzamento della qualità della vita e del benessere delle persone.Tre le azioni specifiche: la valorizzazione turistica delle risorse culturali e ambientali e la promozione integrata del territorio; la valorizzazione delle risorse turistiche ambientali; il miglioramento della qualità della vita e il benessere della persona.

Nel corso della Legislatura, oltre alla chiusura dei progetti della programmazione territoriale che hanno riguardato tutta la Sardegna (26 complessivi) è stata avviata la fase dell’ “Ottimizzazione del percorso di programmazione territoriale” relativa appunto agli Atti aggiuntivi e alle rimodulazioni, che sta consentendo di portare a compimento i diversi interventi.