martedì, 19 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Politica, Cronaca

Coronavirus Sardegna, M5S vuole i numeri: "Quanti tamponi? Quanti in quarantena?"

Coronavirus Sardegna, M5S vuole i numeri:
Coronavirus Sardegna, M5S vuole i numeri:
Olbia.it

Pubblicato il 09 marzo 2020 alle 10:53

condividi articolo:

Cagliari, 09 marzo 2020 - Un'operazione trasparenza sul Coronavirus in Sardegna: è ciò che il Movimento 5 Stelle, attraverso la capogruppo Desiré Manca, chiede alla Regione e all'assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu.

“Quanti tamponi sono stati effettuati in Sardegna? Quanti tamponi vengono effettuati ogni giorno? Qual è il numero esatto di persone che si trovano in quarantena? Quante invece sono sottoposte a sorveglianza attiva?”, chiede la capogruppo regionale Manca.

L'esponente del Movimento 5 Stelle ha protocollato, su questo tema, un'interrogazione.

“In questo delicatissimo momento – prosegue la consigliera regionale - in cui l’adozione delle misure precauzionali è un elemento decisivo per l’interruzione del contagio, il Presidente della Regione Sardegna Christian Solinas ha il dovere di adottare un piano di comunicazione chiaro ed esaustivo rivolto a tutti i cittadini sardi. È fondamentale che i pazienti risultati positivi al coronavirus non arrivino in ospedale a meno che non abbiano uno dei parametri vitali compromesso. Il dubbio è che invece ci stiano arrivando senza avere questa caratteristica”.

Secondo Manca, serve più chiarezza nella comunicazione dei dati.

“Occorre fare massima chiarezza – sottolinea Desirè Manca - e comunicare ai cittadini come si devono comportare di fronte ad ogni evenienza: una persona che oggi presenta dei sintomi e che rientra tra i cosiddetti “casi sospetti”, così come definiti dal Ministero, deve aspettare a casa che vengano a farle il tampone? Chi sono gli addetti che si presenteranno? Quali sono i numeri da chiamare? E se il paziente fosse positivo, chi si occuperebbe e chi si sta occupando oggi della sorveglianza?”

“La comunicazione con i cittadini è un aspetto fondamentale in questo momento e da non sottovalutare assolutamente. Non dobbiamo permettere che nessun sardo abbia dubbi sui comportamenti da adottare. Ragazzi, adulti e anziani devono sapere con certezza a chi rivolgersi in caso di necessità e quali misure precauzionali prendere. Quindi auspico che la giunta prenda adeguati provvedimenti immediatamente”, conclude la consigliera regionale.

Politica

Politica