Sunday, 26 May 2024

Informazione dal 1999

Arte e Spettacolo, Cultura

Santa Teresa: Marella Giovannelli presenta la sua ultima opera

La giornalista e poetessa sarà in dialogo con Pierantonio Bardanzellu

Santa Teresa: Marella Giovannelli presenta la sua ultima opera
Santa Teresa: Marella Giovannelli presenta la sua ultima opera
Camilla Pisani

Pubblicato il 31 August 2023 alle 17:53

condividi articolo:

Olbia. Il primo settembre, alle ore 19.30, presentazione di Indaco in prosa e in versi di Marella Giovannelli a Santa Teresa Gallura nella Biblioteca Comunale Grazia Deledda.

Al via l'ultima parte del festival letterario del Comune di Santa Teresa Gallura "Ligghjendi". Saranno due le serate organizzate in collaborazione con la CoolTour Gallura; la prima vedrà ospite la giornalista e poetessa Marella Giovannelli che presenterà il suo ultimo nato Indaco, in prosa e in versi. Con l'autrice dialogherà il giornalista Pierantonio Bardanzellu con l’intervento di ospiti a sorpresa che parteciperanno all’incontro. Indaco in prosa e in versi continua e amplia il percorso iniziato da Marella Giovannelli con il precedente Oltremare fra incontri e poesie.

Lo spazio più rilevante è dedicato a Porto Rotondo, villaggio turistico nato nel segno della cultura e dell’arte, e diventato famoso nel mondo. L’epopea dei pionieri, raccontata dagli stessi protagonisti, s’intreccia con un’infinità di aneddoti, ricordi e testimonianze di residenti e villeggianti, spesso celebri. Un capitolo è dedicato a Rafael Neville, Conte di Berlanga e fondatore di Porto Rafael. Il volume, edito da AG Book Publishing, è uno scrigno della memoria, ancora più remota nella sezione intitolata Reperti in spiaggia.

Qui viene ricostruita la storia della devastante incursione del corsaro ottomano Dragut in Gallura e quella dell’origine del nome dell’isola di Mortorio. In sintonia con la sua attività che, sin dai primi anni Novanta, si è svolta su due binari – giornalismo e poesia –, l’autrice ha riservato una parte di questo libro alla sua recente produzione poetica in un inedito caleidoscopio di linguaggi e sperimentazioni. L’inserto fotografico include immagini tratte dall’archivio personale dell’Autrice e altre, gentilmente concesse dai familiari delle persone citate. Il dipinto in copertina è dell'artista Lino Pes.