domenica, 07 marzo 2021

Informazione dal 1999

Lettere, Generale

Olbia, un genitore su Covid: "sono seriamente preoccupato"

Olbia, un genitore su Covid:
Olbia, un genitore su Covid:
Olbia.it

Pubblicato il 10 ottobre 2020 alle 14:05

condividi articolo:

Olbia, 10 ottobre 2020 - Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un genitore olbiese che chiede conto della situazione Covid-19 in città alla luce delle tante classi scolastiche in quarantena.

Sono un genitore di una scuola elementare di Olbia, sono seriamente preoccupato dalle notizie giornaliere, di classi in quarantena, insegnanti contagiati: mi chiedo se è sicuro tutto il sistema scolastico dove chi opera in prima linea fa i salti mortali, ma poi si vedono assembramenti, all'entrata degli istituti, mascherine indossate non in modo corretto, pullman carichi di studenti senza ovviamente mantenere le distanze giuste!

A tutti questi atteggiamenti e situazioni reali, si aggiunge il silenzio del sindaco sui contagi reali in città, perché non vengono comunicati questi dati? Di cosa si ha timore? Il primo cittadino è un medico e sa perfettamente che parlando di salute: prima si affronta il problema prima è possibile uscirne fuori. Deve comunicarci i dati , perché è suo dovere e parlando di salute pubblica, il sindaco ha bisogno della popolazione per vincere questa battaglia. Voltarsi dall’altra altra parte dinanzi al Covid non è responsabile, pretendiamo di sapere i contagi: 500 ? 1000? 1500? Vogliamo saperlo ed affrontare tutti insieme, con coscienza, una situazione che se si continua nell'omertà può solo degenerare, creando danni irreversibili a tutti noi.