lunedì, 26 settembre 2022

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Olbia, Red Valley Festival: buona la prima, in migliaia all'ex Novamarine

Pubblico giovanissimo, ma anche tanti genitori

Olbia, Red Valley Festival: buona la prima, in migliaia all'ex Novamarine
Olbia, Red Valley Festival: buona la prima, in migliaia all'ex Novamarine
Angela Galiberti

Pubblicato il 13 agosto 2022 alle 15:56

condividi articolo:

Olbia. Buona la prima: la serata inaugurale del Red Valley Festival, organizzato presso gli spazi della ex Novamarine in zona industriale, è stata un successo. Motore trainante del tutto è stato Blanco, vincitore di Sanremo insieme a Mahmood con il brano Brividi.

La cronaca della giornata è stata uguale a tutte quelle località che ospitano normalmente eventi che richiamano migliaia di persone. I fan più sfegatati hanno iniziato ad avvicinarsi e bivaccare in zona concerto già dalla mattina: l'obiettivo era quello di entrare per primi e dunque arrivare per primi sotto al palco per godere da una posizione privilegiata di tutto il concerto. Una vera e propria prova di resistenza che solo chi l'ha provata può comprendere. E infatti, i primi ad arrivare in zona ex Novamarine sono i più giovani e sfegatati, pronti a ogni sacrificio pur di saltare cantando a squarciagola proprio sotto al proprio beniamino.

Il festival, per la prima giornata, ha potuto contare su una line up di livello trainata da Blanco, vero pezzo forte della nottata, che si è esibito intorno alla mezzanotte. Oltre a Blanco, si sono esibiti Ivano Pinna, Vallac, Smartie, Dani Cabras e Lionfield, Dogoj, Shari, Antonio Pivati, Paulo, Edmmaro, Matt e Trasko.

La sana follia della musica sparata a tutto volume sopra i tetti olbiesi è terminata intorno verso le 5 del mattino, quando il pubblico - per lo più molto giovane, ma presenti anche tanti genitori - si è diretto verso casa, l'albergo o a fare colazione. Un pubblico proveniente da ogni parte d'Italia e di Sardegna: ben una ventina i pullman parcheggiati in via Capo Verde.

All'interno è filato tutto liscio come l'olio, si segnalano giusto una quarantina di interventi per problematiche non gravi: molte persone hanno avuto un abbassamento di pressione perché hanno saltato il pranzo e perché c'era molto caldo. Bene anche l'attività della De Vizia che in poco tempo ha pulito ciò che, purtroppo, non è stato gettato all'interno dei cassonetti appositamente predisposti.

All'esterno qualche problemino di viabilità c'è stato, inutile negarlo. In questo periodo, Olbia ha un traffico insostenibile per la gran parte della giornata, ma soprattutto in concomitanza della partenza e dell'arrivo delle navi. Di conseguenza, avere qualche strada (via Escrivà) e la rampa per la SS 125 chiuse ha creato qualche ingorgo. Oltre alle auto, non possiamo non segnalare la presenza di gruppi di giovani sulla carreggiata della rotatoria di via Dei Lidi, intenti a raggiungere il luogo del concerto. Ricordiamo a tutti che è presente il servizio navetta Aspo che, a partire dalle 17:30, collega via Escrivà a via Capo Verde, a 500 metri dall'entrata dell'ex Novamarine. Il servizio ha un costo di 5 euro a/r.

Questa sera continua lo spettacolo con Irama e Martin Garrix.