Saturday, 20 April 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Olbia, ancora nuovi programmi per Web-Roch: ecco Elisa Mantovani

Elisa Mantovani conduce “Ciak Andiamo al Cinema”

Olbia, ancora nuovi programmi per Web-Roch: ecco Elisa Mantovani
Olbia, ancora nuovi programmi per Web-Roch: ecco Elisa Mantovani
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 01 April 2024 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. La radio sociale del Community Hub, a ormai più di un anno dalla sua costituzione, sta riscontrando sempre più successo e registrando sempre più ascolti grazie alle trasmissioni radiofoniche originali del nuovo palinsesto creato dalla Proget Manager Maria Pintore insieme alla redazione partecipata degli speaker. Tra queste, programmi che danno spazio alle passioni dei conduttori e, contemporaneamente, che offrono un servizio alla comunità. Ne è un esempio il programma “Ciak Andiamo al Cinema” condotto da Elisa Mantovani.

Donna dalla grande esperienza, cultura e versatilità, e già impegnata nella lotta per i diritti femminili, associata della FIDAPA, Elisa Mantovani, scopre la realtà della web radio del Community Hub un po’ per caso, in un periodo di passaggio della sua vita: quello del pensionamento dalla dirigenza scolastica del Liceo Classico-Linguistico Gramsci di Olbia. Inizia così il corso di formazione con la Pintore, un po’ spinta dalla curiosità e dalla voglia di mettersi in gioco in un nuovo settore, e un po’ grazie al tempo libero che finalmente, dopo anni di servizio nella scuola, riesce a dedicare a sé stessa.

Racconta Elisa: “Ricordo di aver visto sui social un post che annunciava l’inizio di un corso radiofonico e di aver scritto a Maria “Peccato! Mi sarebbe piaciuto partecipare, ma ormai sono vecchia!”; ma Maria, come suo solito, è riuscita a scardinare in me ogni tipo di limite autoimposto e ogni titubanza, sostenendo che ogni momento della vita può essere quello giusto per imparare a “fare radio” e che c’è sempre tempo per questo. Così mi sono buttata in questa nuova avventura e ho frequentato il corso. Ho trovato un ambiente molto piacevole e poi, quando è arrivato il momento di concretizzare le competenze acquisite durante la formazione, insieme ad un’altra novella speaker (che purtroppo al momento ha dovuto interrompere il suo percorso a causa lavorativa), e grazie ad un’idea partorita dalle due figure indispensabili per il Community Hub ed estremamente creative di Maria Pintore e Alessandra Feola, abbiamo dato vita alla trasmissione tutta dedicata alle parole e al loro utilizzo, dal titolo “Libera La Mente”.

Il programma settimanale consisteva nel trattare, puntata dopo puntata, temi socialmente rilevanti a partire da una parola e dal suo significato etimologico, coinvolgendo esperti dei vari ambiti, con l’obiettivo di fornire ai radioascoltatori nozioni utili al fine della comprensione del significato e del corretto utilizzo di termini ed espressioni. Al momento, questa trasmissione però è in stand-by e, al suo posto, la speaker ha iniziato a condurne un’altra quotidiana ma che le permette di coltivare una sua grande passione e di fornire un servizio alla cittadinanza: “Ciak Andiamo al Cinema. “Sono una grande appassionata di Cinema da sempre – riferisce Elisa, e prosegue – Quando ero ragazza, c’è stato un periodo, tra gli anni ’70-80, in cui il cinema andava molto di moda e, tra i giovani, era diffusa la consuetudine di frequentare i cineforum. Ho quindi deciso di rispolverare questa mia passione e di farne un servizio per la comunità, parlando in radio degli spettacoli di teatro o musica e dei film che vanno in programmazione sul territorio. Presento la trama e faccio una breve recensione, attingendo a quelle dei critici online per avvicinare le persone di nuovo al grande schermo. Inoltre, spesso, propongo anche un mio giudizio personale relativo ai film che consiglio.

Amo il buon cinema, quello fatto da film d’autore, ma anche non necessariamente di registi famosi perché penso ce ne siano di molto validi anche tra i nuovi emergenti. A mio parere, il cinema è un’opera d’arte, così come i film e ogni buon film, per definirsi tale, deve suscitare delle emozioni forti, non importa di che natura. Deve essere capace di lasciare qualcosa, soprattutto a livello di riflessioni personali. Deve essere introspettivo ed essere in grado di scavare a fondo nelle personalità e nelle storie dei protagonisti, muovendo le leve del cuore, al di là del genere di appartenenza. Deve riuscire a trasportare l’osservatore all’interno della trama e a farlo immedesimare nei personaggi per vivere ciò che loro provano”.

Elisa ammette che il mondo della radio, vissuto dall’interno come protagonista e non più solo come ascoltatrice passiva, le abbia regalato una nuova visione, facendole scoprire la radio come una risorsa inestimabile, dal grande valore sociale, specialmente in un contesto quale quello dell’Olbia Community Hub: “In Web-Roch ho trovato un grande spessore sociale. Fare pubblicità etica è un’iniziativa bellissima. Nei colleghi della redazione partecipata ho trovato tanti nuovi amici, con cui condividere momenti comunitari e per me, il Community Hub, è diventata una seconda casa, dove mi sento accolta e a mio agio”. Tra le prospettive future di Elisa Mantovani in radio, data la sua formazione scientifica e la sua propensione accademica, l’avvio di programmi che fungano da finestre di divulgazione scientifica, capaci di lanciare input in maniera leggera e appetibile per incuriosire i radioascoltatori ed appassionarli al mondo delle scoperte e della cultura.

Dice di lei la professionista del settore Maria Pintore, in quanto maestra e guida nel percorso della speaker: "Elisa ha portato in radio il suo inconfondibile modo di lavorare: precisa, puntuale, attenta ai dettagli. Inizialmente,  insieme  a Daniela, ha curato uno fra i programmi più complessi di WebRoch, "Liberalamente"; lo ha fatto con attenzione al linguaggio e allo stile, rendendo sempre comprendibili anche i concetti più complessi. Oggi si dedica al cinema, in accordo con le sale cinematografiche di Olbia, Arzachena e Tempio; ogni settimana aggiorna, commenta, riassume e offre spunti di riflessione su ciò che il grande schermo offre. Elisa è la prova che la radio non ha limiti e che l’esperienza maturata nel corso della vita può facilmente essere messa a disposizione della comunità, cosa che Elisa fa, quotidianamente e con soddisfazione di tutti".