giovedì, 21 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Alluvione, Forza Italia attacca: il Consiglio comunale si deve riunire

Alluvione, Forza Italia attacca: il Consiglio comunale si deve riunire
Alluvione, Forza Italia attacca: il Consiglio comunale si deve riunire
Angela Galiberti

Pubblicato il 30 novembre 2013 alle 17:18

condividi articolo:

Olbia - In una situazione del genere, con le persone che hanno perso tutti e la gestione degli aiuti in atto, è necessario riunire il Consiglio comunale? Secondo la minoranza olbiese, sì. Non è solo necessario, ma è un dovere. Parola di Marco Piro e di tutti i suoi colleghi che compongono l'opposizione all'interno del parlamentino di Poltu Cuadu. Nei giorni scorsi, Tonino Pizzadili ha chiesto al Presidente del Consiglio comunale, Vanni Sanna, la convocazione urgente dell'assise olbiese. Lo scopo era duplice: da una parte commemorare con un atto istituzionale le vittime, dall'altra parte prendere decisioni importanti. Ma il consiglio non è stato mai convocato: la conferenza dei capigruppo ha deciso, con il parere negativo della minoranza, di posticiparlo a data futura. Da questo punto di vista, l'opposizione non è interessata alla polemica politica. Certo, Forza Italia è interessata a capire cosa è successo nelle ore che hanno preceduto l'alluvione. I consiglieri vogliono capire se il Piano Comunale di Protezione Civile è stato applicato alla lettera o se qualcosa non ha funzionato a dovere. La richiesta di spiegazioni è fatta attraverso una interrogazione consilire. Ma alla minoranza non interessa solo capire cosa è successo, ma anche dare delle risposte concrete. "In questi giorni siamo andati a controllare le somme non impegnate capitolo per capitolo - ha detto Marco Piro, capogruppo Forza Italia - e abbiamo scoperto cose interessanti. Innanzitutto, ci sono 1'000'000 di euro disponibili che possiamo utilizzare per aiutare in modo diretto le famiglie colpite dall'alluvione. In secondo luogo, abbiamo scoperto che ben 100'000 euro destinati alla pulizia dei canali non sono stati impegnati, mentre quelli per la berta minore sono stati impegnati tutti". Per Francesco Sanciu, ex assessore al bilancio nel primo "governo Giovannelli", è tutta colpa dei ritardi accumulati nell'approvare il bilancio. "Ecco cosa succede quando non si approvano in tempo i bilanci - ha detto Sanciu - le somme non si impegnano, non si fanno le gare d'appalto e i canali rimangono sporchi". La minoranza, dunque, chiede la convocazione immediata dei Consiglio comunale di Olbia per deliberare azioni in favore degli alluvionati. "Al prossimo consiglio - ha detto Marco Piro - ci presenteremo con una variazione al bilancio. Dobbiamo aiutare queste persone adesso, non tra sei mesi". L'idea è semplice: dare i soldi necessari alle famiglie per comprare beni di prima necessità come stufe, cucine, auto.

Politica

Politica