sabato, 23 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Meloni: "perché Olbia è senza laboratorio tamponi Covid-19?"

Meloni:
Meloni:
Olbia.it

Pubblicato il 26 maggio 2020 alle 16:02

condividi articolo:

Olbia, 26 maggio 2020 - Un laboratorio accreditato per i tamponi Covid-19 a Olbia: è stato chiesto più volte, ma di questo laboratorio non c'è traccia. Anzi, è scomparso da qualsiasi radar politico: l'unico che ancora spinge su questo è il consigliere regionale Pd Giuseppe Meloni che sottolinea l'assurdità di avere laboratori accreditati ovunque, tranne che nel territorio dove è presente il 70% delle strutture turistiche della Sardegna.

"Da quanto appreso nei giorni scorsi sulla stampa sarda, l’Assessore della Sanità, attesa la quantità di tamponi effettuati in Sardegna inferiore alla media nazionale, oltre ad esternare la consueta lamentela circa la scarsità di reagenti messi a disposizione dalla protezione civile nazionale, si affrettava a rassicurare i Sardi sostenendo che per processare i tamponi “abbiamo anche un buon numero di laboratori: tre a Cagliari (Policlinico, Santissima Trinità e Brotzu), due a Sassari, uno a Nuoro, uno a Oristano e siamo pronti ad accreditare anche San Gavino, Carbonia e Lanusei." Proseguiva l'assessore annunciando che "possiamo potenziare il numero dei tamponi, non a tappetto ma con interventi in categorie precise, ad esempio ai lavoratori delle strutture ricettive e agli operatori del turismo”", afferma Meloni citando direttamente l'assessore regionale alla sanità Mario Nieddu.

Secondo Meloni è "quantomeno paradossale, e per questo inspiegabile, che proprio della zona della Sardegna dove insistono il 70% delle strutture ricettive dell'isola e nel territorio per eccellenza a vocazione turistica, quale la Gallura, l'assessore Nieddu non faccia cenno alcuno rispetto alla localizzazione, unitamente agli altri opportunamente già abilitati o comunque previsti e distribuiti nel territorio isolano, di uno specifico laboratorio analisi Covid-19 nel nord est della nostra Regione".

Perciò, il consigliere regionale gallurese ha protocollato un'interrogazione per:

  • "per conoscere quali siano le ragioni per le quali ad Olbia e nel nord est della Sardegna (nonostante diverse richieste dello stesso tenore, giunte a seguito di quella formalizzata dallo scrivente lo scorso 28 marzo e richiamata in premessa), non sia stato mai avviata in questi mesi, e a quanto pare a tutt'oggi non é ancora neppure prevista, l’attivazione di un laboratorio volto a processare i tamponi COVID-19 nel territorio gallurese";
  • "sapere se, considerato sia il bacino di utenza ordinario che quello connesso alla ripresa della stagione turistica (che vedrà la Gallura, con il suo aeroporto, i suoi tre porti commerciali e i numerosi porti turistici, confermarsi come la principale porta di ingresso e di ricezione dei flussi turistici Isolani), non ritengano necessario e urgente provvedere all'attivazione nella città di Olbia di un autonomo laboratorio analisi dedicato alla processazione dei tamponi per l'individuazione del Covid-19".