mercoledì, 27 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Eventi, Annunci

Secondo appuntamento con "Paraula in Moimentu"

Secondo appuntamento con
Secondo appuntamento con
Olbia.it

Pubblicato il 08 novembre 2012 alle 13:17

condividi articolo:

La compagnia Deamater-les DanceursboxeurS, con sede a Olbia, presenta il 2° appuntamento della Rassegna di Teatro di Ricerca e Innovazione “Paraula in Moimentu” che si svolgerà venerdì 9 novembre a Olbia e sabato 10 Arzachena.

B-TRAGEDIES

produzione Meridiano Zero

di e con: Marco Sanna e Francesca Ventriglia

Luci e Suoni: Massimo Casada

B-TRAGEDIES è il primo passo di una trilogia shakespeariana trash. S'inizia conMacbeth, in periodi di deliri d'onnipotenza pare un giusto punto di partenza. Si tratta di unlavoro in bassa fedeltà, per fronteggiare la crisi. Quella personale prima di tutto prendendole distanze dalla seriosità tipica di chi pensa di fare cultura, quella più ampiamente socialee dunque anche teatrale che costringe a budget ridotti e tempi di produzione serrati.

Alla base c'è una coppia, una particella familiare infeconda e infetta, un nucleorespingente che non contempla l'esistenza del mondo al di fuori delle proprie quattro muradi casa, che distrugge tutto ciò che osa interporsi fra loro e le ricerca della pace, dellatranquillità. Lo spettacolo gioca continuamente fra alto e basso, fra l'immaginario splatter ela poesia. L'antidoto scenico utilizzato contro la falsa cultura è la stupidità, appropriarsi delsacro santo diritto di essere stupidi infinitamente stupidi, calpestare i pregiudizi, il cattolicodecoro, il falso rispetto verso il dolore degli altri, liberarsi insomma lasciarsi andare allosproloquio, al dileggio.

Un teatro fatto per guadagnare il pane, fatto in fretta sfruttando un bagaglio di cose giàfatte, di oggetti già usati, sul modello dei B-Movies con facili battute e ovvi doppi sensi perattirare il pubblico e il facile consenso.

Il teatro sta in ogni disperato tentativo di dare senso alla vita. Se la vita è ridotta a pocacosa allora anche piccole cose diventano teatro, le piccole tragedie appunto, le tragedie diserie B.

Dentro questo lavoro entrano le nevrosi del quotidiano insieme agli insegnamenti deigrandi maestri. Troviamo le parole di Eduardo tutto il suo mondo “di sacrifici e di gelo”.

Incontriamo quei disgraziati che nelle cronache dell'italietta contemporanea ammiccanodietro lo schermo televisivo, la sfilza insomma dei morti ammazzati e relativi assassini,quasi sempre padri di famiglia, dei vicini di casa, che si accaniscono contro il sangue delproprio sangue o quello del loro prossimo dirimpetto. Entrano i personaggi diShakespeare, immortali, che attraverso le loro parole, la loro realtà messa in scena adopera d'arte, riescono a impressionarci a tal punto da farci spiattellare da soli i nostricrimini.

La rassegna di teatro contemporaneo, vuole offrire uno sguardo sul linguaggio del teatro di ricerca e d’ innovazione.

Un teatro che si interroga sul futuro, non per fuggire il presente ma che anzi dall’osservazione costante di questo, si interroga sul nostro tempo, su quello che stiamo perdendo, sulle crisi che attraversiamo, per cercare delle nuove modalità di essere.

La rassegna aspira a diventare nel tempo un punto di riferimento importante per le realtà teatrali già operanti in Sardegna, ma anche capace di aprirsi ai nuovi circuiti europei, nella convinzione che possa essere per la Gallura, in un ottica di un’offerta destagionalizzante, un importante appuntamento annuale per un turismo culturale.

La rassegna fa parte del progettoParaula in Moimentu” che prevede:

Atelier di scrittura scenica (27 ottobre- 25 novembre Olbia)

Rassegna di teatro Contemporaneo ( Olbia e Arzachena 2-24 novembre)

Convegno “Teatro in Gallura e Gallurese a Teatro (23 novembre Olbia)

Il progetto è sostenuto dall’assessorato al turismo e spettacolo della provincia Olbia Tempio, dall’assessorato al polo culturale del Comune di Olbia e dall’assessorato alla cultura del comune di Arzachena.

La rassegna è organizzata con la collaborazione dell’associazione I Senza Quinte di Olbia e l’Associazione COM di Arzachena.

Biglietto unico €8

Abbonamento a tre spettacoli €20

Direzione Artistica: Nicolò Columbano

Direzione di Produzione: Marianna Deiana

Organizzazione: Mauro Ghezzo

Collaboratori: Cinzia Deiana - Pina Carta – Valerio Asara – Nadia Addis – Giada Degortes

Per info e prenotazioni [email protected] -39.329.5879388 www.deamater.it