domenica, 25 luglio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Psd'Az: "Cappellacci sbaglia indirizzo per richiesta Zona Franca, sfottò di Bruxelles"

Psd'Az:
Psd'Az:
Olbia.it

Pubblicato il 04 aprile 2013 alle 11:55

condividi articolo:

Il leader del Psd'Az Giacomo Sanna ha dichiarato che il Presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci ha sbagliato l'indirizzo al quale inoltrare la richiesta per istituire la zona franca sarda.

In un comunicato Sanna ha dichiarato : "I contenuti della risposta del direttore generale della commissione europea per la fiscalità e l'unione doganale, alle comunicazioni datate 8 e 12 febbraio 2013 del presidente della giunta regionale, non lasciano adito alle interpretazioni: Cappellacci ha sbagliato l'indirizzo al quale inoltrare la richiesta per istituire la zona franca sarda. Infatti il direttore Heiz Zourek, spiega con toni al limite dello sfottò, che la commissione non ha la facoltà di trattare le richieste formulate da una regione di uno Stato membro tese a modificare il campo geografico di applicazione della legislazione dell'Unione europea. Analogamente, la commissione europea non ha facoltà di trattare domande riguardanti l'istituzione di zone franche.

Il tutto con la sottolineatura che i comuni di Livigno e Campione (citati nelle note siglate da Cappellacci) non sono zone franche ai sensi degli articoli 166 e 168 bis del codice doganale ma tali comuni non fanno parte del territorio doganale comunitario. C'è anche indicato il sito internet da consultare per sapere quali siano le zone franche esistenti e anche quello dove reperire la proposta di rinviare a dopo 24 giugno 2013 l'entrata in vigore del codice doganale aggiornato."

Per Sanna si è trattato di una «figura barbina della quale i sardi avrebbero fatto volentieri a meno», e ha aggiunto che nei prossimi giorni presenterà una proposta di legge per la zona franca sarda.