giovedì, 21 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Eventi, Annunci

Olbia, tornano i laboratori culinari del Labint

Olbia, tornano i laboratori culinari del Labint
Olbia, tornano i laboratori culinari del Labint
Angela Galiberti

Pubblicato il 09 novembre 2013 alle 11:43

condividi articolo:

Olbia - Dopo il successo dell'anno passato, tornano i laboratori culinari organizzati dal Labint, il Laboratorio Interculturale della Città di Olbia. L'evento, che prenderà il via il 12 Novembre nella sede del Cnos in via Perugia ad Olbia con la prima lezione. Quest'anno tutto girerà intorno ai dolci tradizionali di 5 diversi stati che rappresenteranno 4 continenti: Albania, Pakistan, Marocco, Sardegna, Perù. Obiettivi del corso. "Donne e sapori dai mille dolci colori" si svolgerà ogni martedì dalle 18 alle 20. Due sono gli scopi del Labint: da una parte valorizzare tutte le culture che "abitano" ad Olbia creando un luogo di incontro, dall'altra permettere alle donne di uscire di casa e di renderle protagoniste. Le donne spesso rappresentano l'anello debole dell'immigrazione. Complici la paura del "nuovo" e una cultura più arretrata rispetto alla nostra, le donne rimangono a volte "chiuse in casa", isolate dal mondo esterno, senza la possibilità di imparare la lingua del posto e di instaurare nuovi legami di fratellanza e amicizia. Dato che la cucina è generalmente il regno delle donne, il Labint vuole tirare fuori queste persone dalle loro case e dare loro una vera occasione integrazione per sconfiggere i pregiudizi che ci sono da una parte della "barricata" e dall'altra. Il cibo è confronto, il cibo è conoscenza, il cibo è condivisione, il cibo è collaborazione. Attraverso i dolci tradizionali, le persone inizieranno a conoscersi e ad avere meno paura dell'altro. I dolci. Durante il corso denominato, la cui quota di iscrizione è 10 euro per tutte e cinque le lezioni, le cuoche del Labint mostreranno agli "alunni" come preparare i dolci tradizionali. L'Albania porterà all'attenzione degli studenti il qumeshtor, un dolce di latte molto gustoso. Il Pakistan, invece, il Ghulab Jamal - la rosa viola - un dolce particolare a forma di palla addolcito dallo sciroppo di rose. Poi, largo al Marocco, che delizierà tutti con il Kabil Chazel fatto con miele e frutta secca. La Sardegna stupirà tutti con i papassini e una torta di ricotta. Infine il Perù porterà all'attenzione degli alunni una crema di avena molto leggero e delicato. Per partecipare. Chiunque fosse interessato a partecipare ai corsi può contattare Carla al numero 3468832927. La quota di partecipazione per tutti i corsi è 10 euro. Le lezioni si svolgeranno il martedì dalle 18 alle 20 in via Perugia. Alla fine del corso vi sarà una grande festa e la pubblicazione di un ricettario.

Eventi

Eventi