martedì, 16 agosto 2022

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, carenza sangue: appello alla donazione

Olbia, carenza sangue: appello alla donazione
Olbia, carenza sangue: appello alla donazione
Angela Galiberti

Pubblicato il 22 giugno 2018 alle 12:49

condividi articolo:

Olbia, 22 giugno 2018 - Con la stagione estiva, frenetica e dirompente, si ripresenta il problema della carenza di sangue al Centro trasfusionale di Olbia. Niente allarmismi da parte dell'Avis Olbia, guidata da Alberto Ferrigno, ma tanta voglia di costruire un percorso alla donazione costante e capillare: perché il bisogno di sangue c'è soprattutto d'estate, inutile negarlo.

Per avere scorte sufficienti, infatti, non basta rispondere all'emergenza ma è necessario donare con continuità: solo in questo modo il sistema funziona e gli Ospedali possono lavorare con serenità, rispondendo correttamente anche alle emergenze e senza finire le scorto.

"Avis è presente in Italia da più di novant'anni e sul territorio olbiese da circa cinquant'anni - spiega Alberto Ferrigno, presidente di Avis Olbia -: il nostro scopo è quello di reclutare nuovi donatori con un opera di promozione, divulgazione, educazione e fidelizzazione e soprattutto sensibilizzazione evitando di generare allarmismo per situazioni occasionali perché la necessità di sangue è costante nel tempo per garantire la continuità e non la quantità. Come associazione, operiamo, in accordo con la struttura trasfusionale di Olbia".

Il rapporto tra Avis e Centro trasfusionale olbiese è di perfetta armonia e collaborazione: lo scopo è infatti il medesimo, ovvero rispondere alle richieste dell'utenza. "Nonostante il nostro impegno comune dobbiamo far fronte ad una situazione genetica e ambientale: alle necessità dei nostri pazienti Thalassemici (circa ottanta nella sola Gallura) si somma il periodico aumento, in occasione dei mesi estivi, nei quali la popolazione aumenta a dismisura con l'arrivo dei turisti", sottolinea Ferrigno.

"Il nostro vuole essere un invito a chiunque possa farlo a donare il sangue senza manifestare una situazione di emergenza ma piuttosto rimarcare la continua necessità di fornire il sangue per chi ne ha bisogno - continua il presidente Avis Olbia -. Attualmente, la medicina ha fatti passi da giganti, infatti nuove normative e progressi scientifici permettono di effettuare la donazione anche in situazioni che precedentemente lo impedivano (portatori di favismo, persone che abbiano soggiornato in America Latina, persone che assumono farmaci antiipertensivi e altro)". Dunque, donare non è impossibile.

Per chiunque voglia aderire, ecco le informazioni di base:

  • Il centro trasfusionale è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 12:30;
  • è consigliabile per chi volesse fare la prima donazione di presentarsi in prima mattinata, possibilmente non a digiuno, (leggera colazione);
  • i requisiti per donare sono: essere maggiorenni, pesare almeno 50kg, non aver assunto farmaci negli ultimi tre/quattro giorni, non antibiotici negli ultimi quindici giorni e non essere stati sottoposti a tatuaggi o piercing negli ultimi quattro mesi.