Sunday, 23 June 2024

Informazione dal 1999

Politica

La Maddalena, ex arsenale perde anche il commissario straordinario

Li Gioi: "i maddalenini lasciati in balia delle onde"

La Maddalena, ex arsenale perde anche il commissario straordinario
La Maddalena, ex arsenale perde anche il commissario straordinario
Olbia.it

Pubblicato il 08 September 2023 alle 11:00

condividi articolo:

La Maddalena. Si torna a parlare dell'ex arsenale di La Maddalena, così dichiara Roberto Li Gioi, consigliere regionale m5s: “Mentre l'ex Arsenale della Maddalena giace in stato di abbandono e degrado, da ieri, è crollata anche l'unica certezza in merito al programma di bonifica. Infatti da ieri La Maddalena non ha più un Commissario straordinario del Governo per le opere di bonifica ambientale e rigenerazione urbana. Il 7 settembre 2023 sono scaduti i termini della delega affidata dal Presidente del Consiglio dei Ministri al Presidente della Regione, Christian Solinas, che per tre anni ha ricoperto il ruolo di Commissario. E se durante questo lungo periodo non è stato mosso un dito per consentire la riqualificazione di un'area abbandonata a se stessa, pensiamo cosa potrà accadere adesso”.

“L'enorme edificio che si affaccia su uno specchio d'acqua di inestimabile rilevanza ambientale cade a pezzi, ma per la Regione Sardegna non sembra essere un tema degno di attenzione”.

Questa la denuncia del consigliere regionale del M5s Roberto Li Gioi, che interviene nuovamente sulle criticità legate alle mancate bonifiche del compendio maddalenino. “Sul tema l'unico riscontro ottenuto finora da parte della Giunta regionale riguarda una risposta – che risale a novembre 2022 - alla mia interrogazione in cui si precisava che l'attuazione dell'intervento di bonifica sarebbe stato attribuito alla società in house della Regione “Opere Infrastrutture Sardegna”. “I lavori a Cala Camicia – ricorda Li Gioi – avrebbero dovuto concludersi entro settembre 2023 e quelli nello specchio acqueo esterno alla Darsena entro il 2025. Purtroppo, ad oggi, dobbiamo constatare che l'unica certezza è l'immobilismo. I maddalenini hanno diritto di ricevere risposte e soprattutto di veder partire delle opere necessarie a consentire il pieno sfruttamento del loro territorio anche in un'ottica di sviluppo turistico economico”.