lunedì, 04 luglio 2022

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Golfo Aranci, controlli mare sicuro: diverse sanzioni

I controlli della Guardia costiera

Golfo Aranci, controlli mare sicuro: diverse sanzioni
Golfo Aranci, controlli mare sicuro: diverse sanzioni
Olbia.it

Pubblicato il 22 giugno 2022 alle 10:11

condividi articolo:

Golfo Aranci. La stagione balneare è ormai iniziata e con essa i controlli mare sicuro. In questi primi giorni di estate, il personale dell’Ufficio Circondariale di Golfo Aranci e degli Uffici Dipendenti di Porto Cervo e Porto Rotondo, hanno pattugliato le spiagge, controllando bagnanti, concessionari e bagnini, al fine di garantire la sicurezza della balneazione e la libera fruizione del demanio.

Si legge in una nota stampa: "L’attività svolta ha portato all’elevazione di sanzioni amministrative per un totale di circa 1.200 euro per uso difforme del demanio, oltre ad un provvedimento di diffida, firmato dal Comandante, T.V. (CP) Francesco D’Esposito, a togliere opere di facile rimozione. Diversi gli interventi effettuati dalla Motovedetta CP 709 e del Battello GC B 77, per verificare il rispetto dei limiti di navigazione per le unità da diporto, con controlli presso l’area del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, in particolare nelle acque antistanti l’isola di Mortorio, per far rispettare le norme di tutela dell’area di riserva integrale, dove NON sono consentiti, la navigazione, la sosta e l’ancoraggio (ad una distanza inferiore ai 300 metri dalla costa), la balneazione, la pesca e tutto ciò che possa arrecare danno all’ambiente marino".

"Il pattugliamento in mare ha riguardato anche tutto il litorale di Golfo Aranci e Cala Moresca. I mezzi nautici impegnati nella vigilanza in mare hanno elevato sanzioni per un totale di circa 3.900 euro nei confronti di diportisti per il mancato rispetto della distanza minima dalla costa e dalle acque interdette alla navigazione. L’Ufficio Circondariale Marittimo di Golfo Aranci, coordinato dal Direttore Marittimo della Sardegna settentrionale, C.V. (CP) Giovanni Canu, continua nelle attività di controllo Mare Sicuro e per qualsiasi evenienza, si ricorda il numero blu gratuito 1530 per le emergenze in mare, oltre ai consueti mezzi di comunicazione", conclude la nota.