martedì, 19 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Eventi, Annunci

Davide Siddi a Arzachena rivela i segreti dell'acquerello

Davide Siddi a Arzachena rivela i segreti dell'acquerello
Davide Siddi a Arzachena rivela i segreti dell'acquerello
Laura Scarpellini

Pubblicato il 27 febbraio 2020 alle 20:22

condividi articolo:

Arzachena, 27 febbraio 2020 - La gelosia per i loro segreti è proverbiale tra gli artisti. Ma non è questo il caso del pittore famoso per i suoi realistici acquerelli, Davide Siddi.

Abbiamo avuto modo di conoscerlo e di apprezzarlo durante le sue sessioni di pittura e le sue mostre che recentemente ha tenuto in Arzachena.

Con il suo progetto "Alzachinesi - 100 ritratti in sette mesi" dipingendo e disegnando 100 ritratti di abitanti della città gallurese, è riuscito a mostrare la vera anima del territorio, conquistando tutti.

Ora il prossimo incontro è fissato per il 1 marzo sempre ad Arzachena, dove si metterà a disposizione per un interessante workshop. Sarà possibile così acquisire le basi e i trucchi dell'acquerello direttamente dall'artista.

La lezione inizierà alle ore 10.30 con una breve presentazione della lezione e un'introduzione alla tecnica. Poi verranno affrontate le basi del disegno per l'acquerello. I partecipanti potranno così scoprire le principale tecniche del bagnato su bagnato cimentandosi nella realizzazione di un soggetto a cura dall'artista. Il workshop è concepito sia per coloro che conoscono già la tecnica e desiderano approfondirla, sia per i principianti o per i curiosi che, desiderano un approccio alla pittura.

Chiediamo a Davide Siddi cosa si aspetta da questo corso, e dai suoi allievi:" " Ho sempre cercato tramite il mio lavoro di condividere e far apprezzare a un pubblico il più vasto possibile, la pittura e il disegno. Ritengo che i laboratori intensivi siano le migliori occasioni per avvicinare le persone all'arte. Vorrei che i partecipanti si divertissero alla scoperta di un mondo affascinante e creativo e, chissà, divertendosi magari possano scoprir di voler proseguire coltivando la passione per l'arte figurativa. Ne sarei onorato essere stata la scintilla per un nuovo percorso".
Sapendo che spesso organizza corsi del genere, cosa è che ti piace di questa attività?:"Ho sempre ritenuto l'insegnamento una parte integrante della mia attività pittorica e insegnando ho imparato moltissimo. Spiegare una tecnica ti obbliga a teorizzare ciò che spesso hai eseguito per "istinto" o per intuizione e teorizzandola la comprendi meglio".
Sorge spontaneo chiedere a Davide Siddi cosa sia rimasto in lui dell''esperienza di Arzachena, e che cosa gli abbia insegnato mettersi ain contatto con delle personalità così particolari come quelle del luogo:"La residenza d'artista ad Arzachena è stata veramente formante: di fatto con "Alzachinesi" sono riuscito a innescare un principio di arte partecipata e il progetto ha preso forma anche e soprattutto in base alla risposta degli abitanti. La mia soddisfazione maggiore è stata avere in studio visitatori che esordivano con "Non sono mai entrato in una galleria o in un museo, ma ero curioso e ho deciso di venire a vedere". Avvicinare all'arte e alla pittura persone che non vi hanno mai avuto a che fare è stata la vera conquista del progetto! Ora aspettiamo la mostra in primavera per chiudere questo splendido percorso. Per quanto riguarda la possibilità l'esperienza in altri comuni, sì, mi piacerebbe moltissimo. Devo dire che nel comune di Arzachena ho avuto il miglior committente che un artista possa desiderare: ho avuto carta bianca e massima libertà di lavoro, senza alcun tipo di indicazione o imposizione, la cosa mi ha permesso di lavorare al meglio e quindi di realizzare un progetto valido e interessante. Per ripetere un'esperienza simile ci vorrebbe un comune altrettanto lungimirante e aperto. Vedremo".
Gli domando cosa consiglierebbe a chi vuole fare dell'arte la propria professione seguendo la passione prima di tutto: "Penso che trasformare l'arte in mestiere sia prima di tutto la conseguenza di una necessità, oltre che di una grande passione. Bisogna avere una grande motivazione e forza di volontà per superare le difficoltà che immancabilmente si incontrano soprattutto all'inizio. Un'altro aspetto interessante credo sia legato alla formazione :per decenni ci hanno detto che l'artista deve essere creativo, libero, spontaneo, etc. in realtà credo che per riuscire in questo mestiere la prima cosa, davvero fondamentale, sia lo studio. Da autodidatta o meno non importa, senza studio non si hanno gli strumenti per esprimersi e anche se si hanno cose interessanti da dire, nessuno può capirle. Sarebbe un po' come voler scrivere una poesia senza conoscere la lingua italiana e le sue regole grammaticali. Quindi passione, formazione e studio, determinazione e spirito di sacrificio e fortissima volontà di mettersi sempre in gioco in tutte le occasioni, di credere in se stessi".
Siamo curiosi di sapere per i prossimi corsi dove e quando si terranno:"In genere tengo un laboratorio al mese ad Arzachena presso l'associazione Artechepassione, poi due sere alla settimana insegno presso l'Accademia d'Arte di Cagliari. Tutto il resto del tempo lavoro alle opere o ai progetti in corso nel mio studio in Castello a Cagliari. Inoltre al momento sto lavorando a una mia personale dedicata a paesaggi urbani (credo che sarà per la fine del 2021, inizio 2022). Mentre nel futuro più prossimo sarò impegnato in autunno nella VI Biennale d'Aquarelle de Saint-Chamond, una delle più prestigiose biennali Francesi (si può accedere solo su invito e vengono selezionati 18 artisti ogni due anni). In questi mesi sto lavorando alle opere che presenterò in questa occasione".
Interessante infine sapere a chi l'artista si sente di consigliare questo workshop e perché:" Il corso è aperto a tutti anche ai principianti assoluti, lo consiglio a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla pittura, anche se solo per curiosità, e che desiderano scoprire un mondo davvero affascinante".
Ci attende un appuntamento molto affascinante con il mondo dell'acquerello, dove la leggerezza e le delicatezze sapranno dare forma ai nostri sogni.

Eventi

Eventi