lunedì, 25 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Tar dice sì a progetto Quay Royal al molo Brin. Carzedda: ottima notizia

Tar dice sì a progetto Quay Royal al molo Brin. Carzedda: ottima notizia
Tar dice sì a progetto Quay Royal al molo Brin. Carzedda: ottima notizia
Angela Galiberti

Pubblicato il 17 giugno 2015 alle 12:36

condividi articolo:

Olbia, 17 Giugno 2015 - Il progetto della Quay Royal, riguardante un porto per maxi yacht al Molo Brin, torna in corsa. A dirlo è il TAR Sardegna, il quale ha annullato gli atti con cui il Comune di Olbia aveva cassato l'ambizioso progetto della cordata di imprenditori olbiesi.

La notizia ha fatto decisamente scalpore in città ed è stata accolta con favore dal centro destra. Pietro Carzedda, consigliere comunale di Forza Italia, ha commentato: "La sentenza del TAR Sardegna che ha accolto il ricorso della Quay Royal, titolare del progetto per la realizzazione del porto per maxi yacht al molo Benedetto Brin, è una grande notizia per la nostra città. Contestammo l'amministrazione comunale di Olbia quando bocciò, sbagliando e per motivi esclusivamente politici, il progetto del porto turistico. Siamo sempre stati favorevoli al progetto. Era ed è un'iniziativa di notevole portata economica e sociale, molto attesa dalla nostra città, che permetterà alla nostra comunità di avere grandi opportunità. Un intervento di riqualificazione del molo Benedetto Brin che permetterà alla nostra città di proiettarsi verso un turismo di alto livello".

Il percorso di questo ambizioso progetto, criticato per molti aspetti - ma fortemente apprezzato per altri, è iniziato nel lontano 2004 quando la Quay Royal chiese all'Autorità Portuale del Nord Sardegna la concessione demaniale. L'obiettivo era la realizzazione di un porto per maxi yacht tra il molo Brin e la splendida Isola di Mezzo. Il percorso di questo ambizioso progetto si è bloccato una prima volta nel 2007, a causa della mancanza del Piano regolatore del porto. Il secondo stop, che sembrava essere definitivo, è arrivato nel 2014 durante una conferenza di servizi. Il progetto venne bocciato sempre a causa dell'assenza del Piano regolatore. La Quay Royal, a questo punto, è partita col ricorso. Un ricorso che è stato accolto. Il piano regolatore del porto verrà approvato entro il 2015 e, dunque, la Quay Royal può dirsi di nuovo all'interno dei giochi per la gestione del futuro turistico-portuale della Città di Olbia.