mercoledì, 12 maggio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Port Authority, Nizzi cerca un rappresentante per il Comune: ecco l'avviso di selezione

A tre anni dalla sentenza del Consiglio di Stato

Port Authority, Nizzi cerca un rappresentante per il Comune: ecco l'avviso di selezione
Port Authority, Nizzi cerca un rappresentante per il Comune: ecco l'avviso di selezione
Angela Galiberti

Pubblicato il 23 aprile 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Da ormai qualche tempo, il Comune di Olbia non è rappresentato all'interno del Comitato di Gestione dell'Autorità portuale “Mare di Sardegna” con sedi a Cagliari e Olbia: si tratta di uno degli enti più importanti della Sardegna, l'unico che ha voce in capitolo sul demanio olbiese e sul suo porto. Fino a qualche anno fa anche i sindaci eletti potevano sedere all'interno di questo organismo di governo, ma poi a causa di una riforma questa possibilità è stata negata. Nonostante ciò, il Comune di Olbia – ovvero il sindaco Settimo Nizzi – ha dato il via a una guerra di carte bollate per permettere al primo cittadino di tornare nel Comitato di Gestione, ma sia il Tar della Sardegna che il Consiglio di Stato (il primo il 16 maggio 2018, il secondo il 30 agosto 2018) hanno dato completamente torto a Nizzi.

A tre anni di distanza da quelle sentenze, ecco una novità particolarmente interessante: il Comune di Olbia cerca un rappresentante per sedere al tavolo del Comitato di Gestione portuale. Ebbene sì: si tratta di un vero e proprio avviso pubblico in piena regola con tanto di pubblicazione sull'Albo pretorio.

La premessa è la seguente: due anni fa è stato proprio il presidente dell'Autorità Portuale, Massimo Deiana, a sollecitare la nomina del rappresentante, ma fino a oggi il Comune aveva nicchiato. A due anni di distanza da questa richiesta, pervenuta precisamente il 9 maggio 2019, ecco l'avviso. Meglio tardi che mai, verrebbe da dire.

I requisiti richiesti dal Comune sono i seguenti: “I soggetti interessati devono essere in possesso di comprovata competenza derivante da attività di studio e/o professionali compiute e/o da specifiche esperienze maturate nel campo gestionale, contabile, amministrativo e normativo”. Non viene menzionata esplicitamente nessuna materia specifica, per esempio un Master universitario in Diritto Marittimo e Portuale, oppure una laurea in Trasporti, Logistica e Sistemi Portuali.

"I soggetti interessati potranno presentare la propria candidatura liberamente, redatta in carta semplice e debitamente sottoscritta con firma autografa o digitale, esclusivamente a mezzo Posta Elettronica Certificata, inviando comunicazione, all’indirizzo pec del comune [email protected] entro non oltre le ore 12.00 del 03 maggio 2021, con oggetto “Avviso pubblico per la designazione del rappresentante del Comune di Olbia presso il Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna”, unitamente al proprio curriculum vitae e a copia di un documento di identità in corso di validità”. Insieme al curriculum, bisogna allegare la dichiarazione di insussistenza di cause di incompatibilità/inconferibilità/conflitti interesse, la dichiarazione di non aver subito condanne penali per reati contro la pubblica amministrazione e l'autorizzazione al trattamento dei dati personali. Non ci sono altri requisiti.

Cosa dovrà fare la persona che parteciperà al Comitato di gestione? Ecco cosa dice l'avviso: “Il soggetto nominato dovrà - nell’ambito delle competenze proprie dell’incarico ricoperto -concorrere all’attività del Comitato di Gestione nel rispetto degli Statuti, dei Regolamenti e della normativa vigente, contribuendo al buon andamento dell’Ente. Nello svolgimento delle proprie funzioni terrà conto degli indirizzi politici ed amministrativi forniti dall’Amministrazione comunale”.

Attendiamo con la lista degli aspiranti rappresentanti, ma anche la scelta dell'amministrazione Nizzi. Se il rappresentante scelto non dovesse avere le competenze adatte, verrà respinto.