domenica, 20 giugno 2021

Informazione dal 1999

Eventi, Annunci

Olbia, torna Monumenti Aperti: viaggio alla scoperta della storia olbiese

Olbia, torna Monumenti Aperti: viaggio alla scoperta della storia olbiese
Olbia, torna Monumenti Aperti: viaggio alla scoperta della storia olbiese
Angela Galiberti

Pubblicato il 29 maggio 2014 alle 09:06

condividi articolo:

Olbia, 29 Maggio 2014 - Per la quinta edizione consecutiva, torna Monumenti Aperti ad Olbia. La manifestazione è stata presentata ieri mattina nel Municipio di Olbia dagli organizzatori, ovvero i volontari dell'Associazione "ArcheOlbia". Il programma di questa quinta edizione è ricchissimo. Lo scopo che si sono dati i giovani volontari di ArcheOlbia è quello di rafforzare l'identità collettiva degli olbiesi attraverso la riappropriazione delle tradizioni civili e religiose. In questo modo, l'associazione mira a rafforzare il senso di appartenenza alla comunità, stimolando le giovani generazione. Proprio i giovani, precisamente gli studenti delle scuole olbiesi, avranno il compito fondamentale di guidare cittadini e turisti per i siti di interesse storico, illustrandone la storia, gli aneddoti e le peculiarità. Il tema della manifestazione è "Dalla pietra ai giorni nostri". Non tutti sanno che Olbia ha una storia millenaria alle spalle, fatta di conquiste importanti, popoli guerriglieri, misteri nuragici, invasioni vandaliche. Per illustrare questa avventura, i volontari di ArcheOlbia hanno scelto di concentrarsi su cosa e su come Olbia è stata costruita. L'urbanistica, dunque, sarà il tema principale della manifestazione. Tanti i siti di interesse storico che potranno essere visitati: Museo Archeologico Peddone, Palazzo ex Genio Civile, Palazzo Comunale (porto antico, chiese gemelle, foro romano), Palazzo ex Scolastico, Terme, Biblioteca Comunale Simpliciana, officine puniche, Piazza Santa Croce (Tempio di Ercole-Melqart e chiesa di San Paolo), Carreras Bezzas, itinerario delle Piazze e dei Palazzi, Società dello Stucco, Politecnico Argonauti, Basilica di San Simplicio, Acquedotto romano Sa Rughittola, Pozzo sacro Sa Testa, Nuraghe Rio Mulino Tanti gli eventi collaterali: mostre degli studenti dell'Ettore Pais, mostre fotografiche al Politecnico Argonauti, suggestive rimembranze al Pozzo Sacro sul potere dell'acqua, estemporanea di pittura in Piazza Mercato, un convegno sull'archeologia virtuale, laboratori per bambini, la premiazione del concorso fotografico di San Simplicio, l'Archeotour e il tour in Vespa. Per ulteriori informazioni: https://www.facebook.com/monumentiapertiolbia?fref=ts