Thursday, 29 February 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Olbia, 30 minuti per fare pochi metri: "ecco il tragitto per tornare a casa dopo lavoro"

Una delle tante segnalazioni

Olbia, 30 minuti per fare pochi metri:
Olbia, 30 minuti per fare pochi metri:
Olbia.it

Pubblicato il 30 January 2023 alle 10:54

condividi articolo:

Olbia. Torniamo a parlare di traffico in città. Sono diverse le segnalazioni giunte alla redazione di Olbia.it sulla circolazione stradale e i vari disagi presenti ad Olbia. Tra queste una ci ha colpito e abbiamo deciso di pubblicare quanto segue.

"Ho scelto di scrivere al vostro quotidiano online per rendere pubblico un disagio che sono convinto sia della maggior parte dei lavoratori olbiesi e non. Lavoro in zona industriale ed abito a pochissimi metri, in pieno centro poco distante dalla Basilica di San Simplicio. Per percorrere un breve tragitto quotidianamente impiego circa mezz'ora se non di più, neanche fossimo a Milano. Stiamo parlando dell'ora di punta, intorno alle 13 circa. Sono consapevole che a quell'ora il traffico sia il triplo, data l'uscita da lavoro di molte persone e la stessa coincide con l'uscita delle scuole, ma così non si può andare avanti".

Prosegue la lettera: "Molto spesso sono costretto, per questa ragione, a non rientrare a casa e restare in zona industriale per la pausa pranzo, trovo assurdo tutto ciò. La strada più corta è quella di via Dei Lidi, il ponte che tutti conosciamo, molto trafficato, la seconda potrebbe essere la sopraelevata con uscita verso via Nanni, ma la stessa via è chiusa dato che è strada scolastica, si può proseguire allora verso il corso, passare per un tratto di via Regina Elena e via Mameli, lì sempre a quell'ora si trova il passaggio a livello chiuso, un'odissea. L'altra alternativa è proseguire per il lungomare, fare la sopraelevata fino a Corso Vittorio Veneto, inutile specificare il traffico che si incontra lì. Se tutto va bene in mezz'ora arrivo a casa ma lì l'ulteriore problema. Dove metto la macchina? Davanti casa è presente la seconda strada scolastica, l'ultima novità del 2022, in via Gennargentu. Dunque starda chiusa al traffico (come in via Nanni) e le auto delle mamme parcheggiate ovunque. Vorrei che chi di dovere trovi una soluzione per questa città che in certi orari ha il traffico di una grande metropoli. Servono più controlli, più parcheggi e una soluzione immediata".