domenica, 20 giugno 2021

Informazione dal 1999

Politica

Liberi a Nizzi: Derubati di Cala Saccaia. Se alcuni alludono ad altro dovremmo stupirci e riflettere

La lista civica, autrice dello striscione "Settimo Comandamento", risponde

Liberi a Nizzi: Derubati di Cala Saccaia. Se alcuni alludono ad altro dovremmo stupirci e riflettere
Liberi a Nizzi: Derubati di Cala Saccaia. Se alcuni alludono ad altro dovremmo stupirci e riflettere
Angela Galiberti

Pubblicato il 15 maggio 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Non solo la minoranza in Consiglio Comunale e non solo il candidato sindaco Augusto Navone hanno voluto rispondere, più o meno direttamente, alle dichiarazioni forti rese dal sindaco di Olbia Settimo Nizzi rese durante la seduta del Consiglio Comunale del 13 maggio. Un intervento sofferto, ma con una conclusione pesante che non ha lasciato indifferente né la città né la politica cittadina. Anche la lista Liberi Olbia, autrice dello striscione citato da Nizzi durante il suo discorso in aula, ha voluto replicare e lo ha fatto con poche righe.

"Abbiamo scritto che ci derubano delle nostre risorse, come Cala Saccaia, del futuro dei nostri figli. Se alcuni alludono ad altro dovremmo stupirci e riflettere, non darlo per scontato", scrive Liberi Olbia sulla sua pagina Facebook ufficiale. Il significato dello striscione era stato spiegato dalla lista prima della pubblicazione sulle strade olbiesi, in particolare in via Gabriele d'Annunzio. Qui la sua spiegazione.