sabato, 27 febbraio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Grande Coalizione mette il turbo: 6 liste già pronte e incontri sul territorio

Tutti al lavoro su programma e ascolto società civile

Grande Coalizione mette il turbo: 6 liste già pronte e incontri sul territorio
Grande Coalizione mette il turbo: 6 liste già pronte e incontri sul territorio
Angela Galiberti

Pubblicato il 18 febbraio 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Lunga come una maratona, ma veloce come i 100 metri: è la campagna elettorale per le prossime comunali olbiesi che si celebreranno (salvo cambiamenti causa Covid-19) nell'estate del 2021. Le due coalizioni, come già scritto più volte, sono al lavoro per definire l'enorme esercito di candidati che si presenteranno agli elettori. Se il mini-centrodestra è a metà dell'opera, la Grande Coalizione che sostiene Augusto Navone sindaco corre a più non posso e prepara liste carrarmato: l'obiettivo è travolgere la uscente con una vagonata di voti e dare forza al candidato sindaco.

La Grande Coalizione unisce sotto un unico vessillo, la figura di Navone, tante anime: c'è il centrosinistra, c'è il centrodestra, ci sono i civici, c'è l'indipendentismo. A livello di “sigle” parliamo di Fratelli d'Italia, figure vicine al Psd'Az, Partito Democratico, Upc, Udc, Italia Viva, Movimento 5 Stelle, il movimento costituito da Uccio Iodice, Marco Piro e Davide Bacciu.

A livello di liste, si lavora alacremente: 6 sono già pronte. Al momento, il Partito Democratico proporrà due liste carrarmato in cui verranno proposti nomi fortissimi. Poi, ecco la cosiddetta “lista Primavera”: la lista in cui verrà convogliata la forza dei giovani che si mettono in gioco per la città. E ancora ecco la lista del duo Carbini-Sanciu: anche qui, nomi forti espressione del tessuto sociale olbiese e obiettivi ambiziosi. A ottimo punto, a quanto trapela, anche le liste di Iodice e del Movimento 5 Stelle, mentre si sta lavorando alla definizione di altre liste.

Per quanto riguarda il candidato sindaco Augusto Navone, si sta facendo un grande lavoro “off line” sul territorio e, di concerto con tutte le anime della Grande Coalizione, si sta lavorando sulla definizione del programma che avrà al centro il cittadino olbiese con i suoi bisogni primari. Nel frattempo sono stati organizzati tutta una serie di incontri tra Navone e la società civile olbiese (sindacati, comitati di quartiere, associazioni, imprese, etc): una vera e propria fase di ascolto tra la città e il candidato sindaco.

Insomma, le cose iniziano a muoversi in entrambi i fronti. La campagna però è ancora lunga e l'obiettivo è lontano: servirà concentrazione e sangue freddo (e soprattutto strategia).