martedì, 31 gennaio 2023

Informazione dal 1999

Politica

Effetti guerra su turismo, vertice ad Arzachena: primi dati poco confortanti

L'amministrazione condanna la guerra

Effetti guerra su turismo, vertice ad Arzachena: primi dati poco confortanti
Effetti guerra su turismo, vertice ad Arzachena: primi dati poco confortanti
Angela Galiberti

Pubblicato il 05 marzo 2022 alle 17:00

condividi articolo:

Arzachena. Preoccupa, e anche tanto, la crisi causata dalla guerra in Ucraina: preoccupa per le sue ripercussioni economiche, soprattutto sul turismo. Nel Comune di Arzachena, sede della Costa Smeralda e cuore pulsante del turismo di lusso, si è svolto un vertice tra l'amministrazione Ragnedda e il TAG Gallura.

I segnali, in seguito alle sanzioni applicate agli imprenditori russi in tutta europa - personaggi assai noti in Costa Smeralda, non sono positive. Durante l'incontro, il Tag e il Comune arzachenese hanno fatto il punto della situazione discutendo di quanto sta avvenendo nel territorio.  Si sono già verificati licenziamenti, ma si sta notando anche un rallentamento delle prenotazioni. L'Ansa, questa mattina, ha lanciato la notizia del congelamento della villa al Pevero di Usmanov, che è anche cittadino onorariod i Arzachena.

"In primo luogo, il messaggio lanciato durante l’incontro è di ferma condanna alla guerra e di assoluta vicinanza e solidarietà ai popoli assediati dell’Ucraina - si legge sulla pagina FB del Comune di Arzachena -. Subito dopo, il tavolo ha commentato i dati sulle prime ripercussioni rilevate dalle aziende e dai lavoratori in termini di licenziamenti, di contratti congelati, di ordinativi o interi cantieri sospesi, ma anche di prenotazioni alberghiere di stranieri nettamente rallentate. Un documento di sintesi sottoscritto dai componenti verrà inviato a Roma e a Cagliari".