Sunday, 26 May 2024

Informazione dal 1999

Generale, Turismo

Cosa vedere a Cagliari e come spostarsi in città

Una città tutta da scoprire

Cosa vedere a Cagliari e come spostarsi in città
Cosa vedere a Cagliari e come spostarsi in città
Olbia.it

Pubblicato il 07 July 2023 alle 07:00

condividi articolo:

Cagliari: cosa vedere e come spostarsi in una città tutta da scoprire

Organizzare una vacanza in Sardegna vuol dire prepararsi a vivere un’esperienza ricca di fascino e avventura. Quest’isola, infatti, sposa in modo estremamente sapiente cultura, storia, natura, acque cristalline e un entroterra ricco di vegetazione, tradizioni e prodotti tipici. Ma non sono solo le bellezze della natura quelle che affascinano i turisti: le città sarde sono ricche di storia e estremamente interessanti, a cominciare da Cagliari, con la sua cultura unica e la sua architettura affascinante. Tra musei, chiese e palazzi, questa città ha molto da offrire sia ai turisti interessanti a fermarvisi per tutta la durata del proprio viaggio, sia a chi la visita in un giorno o due per poi proseguire per un tour dell’intera isola o parte di essa. Spostarsi fra i vari quartieri e le varie zone è, tra l’altro, molto semplice, anche grazie alla fitta rete di mezzi pubblici e di taxi a Cagliari. Così, se si arriva in aereo e non si vuol prendere un’auto a noleggio, per la durata breve del soggiorno o perché non si conosce la zona, si può comunque godere della comodità e dell’efficienza di un mezzo da non condividere e svincolato da orari fissi.

Ma vediamo ora alcune delle principali attrazioni da non perdere a Cagliari.

Cosa vedere a Cagliari

Cagliari è una città abbastanza movimentata e in grado di offrire alternative di vario tipo a chi è in cerca di svago e relax, per un week-end o anche qualche giorno in più. Molte attrattive sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici, ma non tutte sono perfettamente servite da questi servizi; l’importanza di servizi come quelli dei taxi a Cagliari diventa, in questi casi, di grande importanza. Si può iniziare il proprio giro nell’area urbana dalla Cattedrale, che è certamente il monumento religioso più importante da visitare e ammirare, in tutto il suo stile gotico. Solcando il portale, infatti, si potranno ammirare anche sculture, affreschi e un maestoso altare barocco che campeggia in fondo alla navata principale. Spostandosi nel quartiere di Marina, invece, impossibile da perdersi è l’Anfiteatro Romano, edificato nel II secolo d.C.

Per gli amanti dell’anima più autentica di una città, il Quartiere Villanova è senza dubbio uno dei più affascinanti, col suo dedalo di stradine acciottolate e puntellate da botteghe artigiane e di prodotti tipici. Uscendo appena fuori dalla città, invece, se non si è arrivati sull’isola con un proprio mezzo a seguito, vale la pena salire su, fino al Castello, che campeggia la città dal punto più alto e in cui è possibile visitare anche il Museo Archeologico Nazionale, in cui una collezione di reperti storici rinvenuti sull’isola contribuirà a far conoscere più da vicino la sua storia, ai visitatori di passaggio. Anche il Parco di Molentargius-Salina può riempire mezza giornata del proprio itinerario, in una immersione completa nella flora e fauna locale. Infine, gli amanti del mare possono raggiungere anche la spiaggia di Poetto, tra le più suggestive di tutta l’isola, dove una sabbia finissima incontra l’azzurro di un mare cristallino.

Come spostarsi a Cagliari

Come accennato, non tutte i luoghi di interesse sono serviti dal comunque molto efficiente sistema di trasporto pubblico urbano. È quindi spesso molto utile affidarsi a quello privato; il servizio taxi di Cagliari non è molto diverso da quello di altre città. Per poterne usufruire a pieno, lo si può contattare ai numeri di riferimento che si possono reperire facilmente online, su app dedicate, ma anche presso la reception del proprio alloggio. Ma ci si può anche recare presso le stazioni taxi, dislocate nei punti più strategici della città, come piazze, vie principali, Stazione o Aeroporto. Ciò di cui bisogna accertarsi è avere sempre l’indirizzo esatto a portata di mano, così da non rischiare di fornire informazioni poco precise al conducente e non correre il rischio di allungare il giro con un conseguente incremento di costo. Se si ha già a disposizione un piano di viaggio, si può prenotare chiamando i numeri dedicati un mezzo anche con un certo anticipo, chiedendolo per un orario preciso e comodo, per raggiungere la propria destinazione, così da ottimizzare ulteriormente i tempi.