sabato, 16 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Carrasciali Timpiesu 2017: ecco il programma

Carrasciali Timpiesu 2017: ecco il programma
Carrasciali Timpiesu 2017: ecco il programma
Olbia.it

Pubblicato il 17 febbraio 2017 alle 16:41

condividi articolo:

Tempio Pausania, 17 Febbraio 2017 -Il Carnevale è iniziato con il primo evento in calendario: " A Carrasciali si sa.." spettacolo di varietà andato in scena sul palco del Teatro del Carmine.

Teatro pieno in ogni ordine di posti, esplosioni di risate, applausi a scena aperta per i protagonisti oggetto della satira mai volgare o fuori luogo. Dal Sindaco ai componenti la giunta, agli imprenditori locali , fino alla musica e alle danze. La conduzione di Alessandro Achenza ha saputo mettere insieme un meccanismo perfetto, capace di scatenare il divertimento del pubblico, colpito dalla satira sottile che ha caratterizzato ogni siparietto. Sul palco anche le Carrascialine, guidate da Korin Podesva, la Mascotte Frisgiola e la musica di Domenico Dettori-Maradona. Presentato anche l'ultimo brano destinato ad accompagnare la sei giorni danzante "Glielo Incarto" firmato da Giuseppe Anfossi e Domenico Dettori. La satira utilizzata ha raccolto consensi anche da parte dei protagonisti che accomodati in platea hanno, per primi, sottolineato l'eleganza dello spettacolo.

"A Carrasciali si sa…." è stato il primo eventi del Carnevale 2017, il sipario si è aperto alla conclusione della conferenza stampa di presentazione dell'evento. Conferenza che si è svolta in perfetta sintonia con il clima carnevalesco.

Il Sindaco dott. Andrea Biancareddu, ha aperto l'incontro con la stampa con il consueto e beneaugurante saluto ai media. Una festa destinata a rappresentare da sempre il vero spirito gallurese, capace di accogliere migliaia di persone, per la quale lavora davvero tutta la città. Con lui, l'assessore al Turismo Gianni Addis, direttamente coinvolto nell'organizzazione della festa. Nonostante i finanziamenti sempre risicati, dopo avere espletato i bandi per l'assegnazione degli incarichi per l'organizzazione delle varie attività del Carnevale Tempiese, il carnevale può ora considerarsi iniziato. La giunta compatta e i rappresentanti dell'opposizione hanno accompagnato la presentazione del programma e dei suoi protagonisti.

Fondamentale il contributo dei Carrascialai Timpiesi, ovvero coloro che realizzano i carri impegnati nei tre cortei principali. Saranno nove i carri a concorso, tutti hanno superato le selezioni e il giudizio della commissione esaminatrice e hanno potuto utilizzare gli Hangar comunali.

Presenti anche i rappresentati dell'Associazione Sgiubbi, Antonello Muzzu, della Proloco Tonino Pirrigheddu, Graziella Marchi responsabile dell'associazione Mu.s.e, incaricata di organizzare la sfilata dei bambini del lunedì in collaborazione con le scuole dell'Istituto Comprensivo di Tempio Pausania (scuole dell'infanzia, scuola primaria 3°,4°,5° - scuola media1°, 2° - liceo Artistico De Andrè). Sul palco il conduttore del Carnevale Tempiese 2017, Alessandro Achenza dell'associazione Carrasciali che detiene la direzione artistica dell'evento.

Giovedì 23 febbraio alle ore 15,00 partirà il primo corteo mascherato con l'ingresso in città di Sua Maestà Re Giorgio, con la Corte, gli Ambasciatori, la rievocazione storica-musicale del Carrasciali Timpiesu", della Mascara Gadduresa, delle Carrascialine, Miss Carnevale , La funky Jazz Orchestra di Berchidda e le Latin Majorettes.

Ad allietare la sei giorni oltre ai Danzanti e ai Veglioni mascherati, anche gli artisti di strada: Alla Fiera dell'estro, Il Circomobile con Nicola Virdis, le Magie Circensi di Cristian Delogu, gli OrBs, il Tricirco di Fulvio Riu, Tony Zafra, Gurdulù teatro di Maurizio Giordo, Gionata Frei.

Da oltre trenta anni il carnevale è caratterizzato dalle musiche che lo accompagnano. Si tratta di marcette, cantate in gallurese, orecchiabili, allegre a trascinanti, scritte da autori collaudati e spesso musicate seguendo gli spartiti di brani universalmente riconosciuti ( dalle musiche di Carosone a quelle di Falko) suonate da band particolarmente amate, capaci di coinvolgere i frequentatori delle sale da ballo cittadine durante la storica sei giorni danzante, quando il ballo, la musica e il ritmo sconvolgono la vita della tranquilla città gallurese, per concludersi all’alba del mercoledì delle ceneri.

Per moltissimi anni è stato Peppino Sechi a dare voce alle canzoni tipiche della festa , diventando per tutti il simbolo del divertimento soprattutto in sala durante la storica sei giorni di danze, dopo la sua scomparsa il 21 dicembre del 2011, è stata la voce di Domenico Dettori, per tutti Maradona, ha caratterizzare il Carnevale . Gli autori delle canzoni ogni anno diverse, destinate a rappresentare la festa sono storicamente amati, da Salvatore Brandano a Flavio Aru fino a Giuseppe Anfossi, autore del tormentone 2016 " Mi c'alza" e dei brani che negli ultimi anni hanno fato ballare durante la "6 giorni danzante". Quest'anno il brano che caratterizzerà il Carnevale sarà "Glielo incarto" ha la firma di Giuseppe Anfossi.

Durante la sei giorni in tutti i ristoranti cittadini si potranno gustare i piatti tipici del carnevale; sarà possibile avere informazioni all'InfoPoint in Piazza Don Minzoni e in Piazza D'Italia.

Il Carnevale Tempiese 2017 è organizzato dall'Associazione Carrasciali, dall'Associazione Carrascialai Timpiesi, dall'associazione Sgjubbi, dalla Mu.s.e, dalla Pro Loco di Tempio in collaborazione con la Regione Sardegna, Assessorato al turismo della regione Sardegnala Fondazione di Sardegna, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Liceo Artistico de Andrè di Tempio Pausania, sotto l'egida del Comune di Tempio Pausania.

Cronaca

Cronaca