lunedì, 28 novembre 2022

Informazione dal 1999

Sport, Motori

Buddusò: Audi e Ducati sullo sterrato di Loelle

Le prove a Buddusò

Buddusò: Audi e Ducati sullo sterrato di Loelle
Buddusò: Audi e Ducati sullo sterrato di Loelle
Olbia.it

Pubblicato il 11 maggio 2022 alle 12:33

condividi articolo:

Buddusò. Si è tenuta a Buddusò la presentazione di Audi sport e Ducati, che hanno provato
rispettivamente la nuova Audi RS Q e-tron e la Ducati Desert X sugli sterrati di Loelle. Quest’ultima, la Ducati, affidata a Danilo Petrucci, vincitore nel 2022 di una tappa della
Dakar tra le dune degli Emirati Arabi, e la Q e-tron dell’Audi a Stéphane Peterhansel e Carlos Sainz che, assieme agli altri piloti e co-piloti Emil Bergkvist, Edouard Boulanger e Lucas Cruz, compongono la squadra ufficiale Audi.

Si legge nella nota stampa: "Tanti campioni per una presentazione spettacolare che si sarebbe dovuta svolgere in Marocco ma che, grazie alla volontà degli amministratori di Buddusò e grazie al prezioso contributo del promoter di Exploring Sardinia Alessandro Marzi, è stata organizzata sugli sterrati di Loelle. Una delle moto più attese del 2022 e un potente prototipo da rally si sono dunque incontrati, in Sardegna, a Buddusò, per un evento speciale, che oltre a scaldare i motori, fa da apripista e scalda gli animi per l’evento internazionale del Campionato di rally che si terrà proprio a Buddusò il 3 e il 4 giugno prossimi. I campioni fuoriclasse Petrucci, Peterhansel e Sainz sono stati anche protagonisti della campagna di Mirtò Sardegna (Festival internazionale del mirto) contro gli incendi, piantando delle piantine di mirto nel terreno adiacente agli sterrati dove si sono svolte le prove motoristiche".

"L?amministrazione comunale di Buddusò ha voluto fortemente che questo progetto si
concretizzasse nel paese, per puntare i riflettori su un territorio che merita di essere scoperto con l’obiettivo di promuovere e valorizzare le sue bellezze. Buddusò è un luogo di grande fascino paesaggistico; è ricco di storia, paesaggio e natura incontaminata. Un luogo prezioso, di cerniera tra mare e terra selvaggia, che per vocazione è meta di del
turismo culturale e outdoor".

Ha sottolineato il sindaco di Buddusò Massimo Satta: “Dobbiamo dare un forte segnale di ripartenza e lo dobbiamo fare con grande energia .Con questa finestra nel panorama internazionale scaldiamo i motori per la nuova stagione alle porte che si apre con un altro grande appuntamento legato sempre ai motori, il rally mondiale. Siamo pronti ad ospitare i grandi eventi e lo facciamo accogliendo in paese le migliaia di visitatori che animeranno il territorio e vorranno conoscere più da vicino Buddusò”.