domenica, 14 agosto 2022

Informazione dal 1999

Politica

Arzachena: 700.000 euro per completare il porto di Cannigione

I fondi sono regionali

Arzachena: 700.000 euro per completare il porto di Cannigione
Arzachena: 700.000 euro per completare il porto di Cannigione
Olbia.it

Pubblicato il 02 agosto 2022 alle 14:50

condividi articolo:

Arzachena. Buone notizie per il Comune di Arzachena e in particolare per la frazione di Cannigione. La Regione Sardegna ha assegnato un ulteriore fondo di 700 mila euro al Comune di Arzachena per il completamento dei lavori al porto di Cannigione. L’importo, acquisito nelle casse comunali a fine luglio, si aggiunge al milione e 650 mila euro già attribuiti per l’opera a partire dal 2017, quando la Regione affidò al Comune la struttura insieme alla progettazione e alla gestione dei successivi appalti. La necessità di effettuare ispezioni sottomarine e interventi di consolidamento del porto, emersa nel 2020, ha costretto l'Ente a cambiare i piani e dirottare i fondi precedentemente destinati alla conclusione dei lavori.

"Con questo finanziamento dovremmo finalmente riuscire a completare i lavori del porto di Cannigione che hanno avuto uno stop per la necessità di effettuare opere di consolidamento non previste, e per cui l’Ente ha dovuto investire gran parte dei fondi assegnati nel 2019 - spiega Massimo Azzena, assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzioni del Comune di Arzachena -. Il primo appalto dei lavori del porto di Cannigione risale al 2004. Oggi, dopo diverse vicissitudini e interventi nell’arco di 18 anni, è giunto il momento di chiudere definitivamente i lavori per garantire la piena fruizione da parte dei cittadini e dei diportisti".

"Lo sviluppo del borgo e dell’intera destinazione dipende anche dal completamento di questa opera, considerata strategica per l’Amministrazione, perché consentirà di ospitare yacht di grandi dimensioni, ampliando le opportunità del business legato al turismo blu e al settore nautico e dei servizi in generale attivi nella zona. I fondi acquisiti oggi finanziano il progetto da 1 milione e 178 mila euro finalizzato al ripristino del piazzale del molo di sopraflutto, che ha subito danneggiamenti negli anni, alla sistemazione degli impianti e all’acquisto di arredi come panchine, fioriere e dispositivi di sicurezza. Il nostro ufficio Lavori Pubblici prevede di espletare la gara di appalto per l’affidamento dei lavori entro l’estate 2022 e di avviare il cantiere nell’autunno 2023 in modo da completarlo prima della stagione estiva 2024", conclude Azzena.