giovedì, 05 agosto 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, tagli alla sanità: centro per disabili rischia chiusura

Olbia, tagli alla sanità: centro per disabili rischia chiusura
Olbia, tagli alla sanità: centro per disabili rischia chiusura
Olbia.it

Pubblicato il 19 novembre 2016 alle 12:51

condividi articolo:

Olbia, 19 Novembre 2016 -È stato per anni un punto di riferimento per tantissime famiglie olbiesi che, grazie ai progetti portati avanti e al personale altamente qualificato, hanno potuto vedere crescere i loro figli. Figli con disabilità, amatissimi e seguiti con amore, che ora rischiano di dover fare a meno di un servizio fondamentale.

Il Centro riabilitativo di via Galilei, a Olbia, è a rischio chiusura. Il centro è una piccola grande eccellenza olbiese. Si tratta di una struttura privata convenzionata con la Asl che, per anni, ha letteralmente affiancato una moltitudine di famiglie nella crescita dei loro figli. Ora, però, questo affiancamento rischia di cessare inesorabilmente.

L'allarme è stato lanciato da un gruppo di genitori che, intervistati da La Nuova Sardegna, hanno raccontato ciò che sta avvenendo. La causa dei problemi va ricercata nei tagli alla sanità decisi dalla Regione Sardegna. La RAS ha dimezzato letteralmente il budget previsto che è passato da 320 mila euro a 150 mila euro. Una mazzata vera e propria che ha avuto la conseguenza di dimezzare la platea degli assistiti dal centro.

La paura dei genitori è che, con questo dimezzamento, si metta a rischio anche la stessa esistenza del centro riabilitativo (unico nel suo genere in Gallura). Gli assistiti sono passati da 13 a 5 e i giorni di assistenza sono passati da 5 a 3. Il servizio è essenziale per i ragazzi: non si tratta di un "recinto" in cui vengono "parcheggiati", ma di una vera e propria terapia che aiuta questi splendidi giovani a crescere. L'allarme, ora, è lanciato: la Regione Sardegna farà marcia indietro?