Friday, 19 April 2024

Informazione dal 1999

Altri Sport, Annunci, Eventi, Sport

Olbia, ecco il powerlifting: mentalità, costanza e un pizzico di umiltà

La ricetta dell’atleta e coach Antonio Piredda

Olbia, ecco il powerlifting: mentalità, costanza e un pizzico di umiltà
Olbia, ecco il powerlifting: mentalità, costanza e un pizzico di umiltà
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 18 February 2024 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Antonio Piredda, giovane atleta e coach, è uno dei punti di riferimento del Powerlifting locale, in quanto presidente della ASD POWERLIFTING TEAM SARDEGNA, la più grande associazione di Power Lifting di tutta l’isola. La sua squadra si è costituita ufficialmente dal 2009 e gareggia sia in FIPL (Federazione Italiana Powerlifting) che in IPF, oltre a partecipare alle gare regionali organizzate dalla SARDFPA. Antonio ha contribuito alla diffusione del power lifting sul territorio e al suo apprezzamento sportivo senza esclusione alcuna (c’è stato un boom di adesione e di risultati importanti anche a livello di giovani e di donne), per portare avanti quell’obiettivo primario del miglioramento fisico a 360 gradi: estetico e cardio-vascolare, ma soprattutto relativo all’etica del lavoro e della programmazione.

Il Powerlifting è uno sport sempre più in voga tra le nuove generazioni, ma si caratterizza per essere adatto ad ogni genere ed età. Ancora poco conosciuta come disciplina sportiva, è particolarmente indicata per tutti coloro che desiderano potenziare la forza fisica e può essere propedeutica e abbinata anche ad altri sport (come atletica, lancio, sport da combattimento e altri). Il Powerlifting, a livello di esercizi si divide in 3 settori: squat, panca piana e stacco da terra. Per quanto riguarda l’agonismo, si distingue invece in categorie in base al genere (maschile-femminile), all’età e al peso.

Con una personalità ed un percorso di vita poliedrici, laureato in giurisprudenza e campione di videogiochi in tornei nazionali, Piredda si avvicina al mondo dello sport inizialmente tramite il basket. Solo in un secondo momento, incuriosito dal Powerlifting, inizia a dedicarsi a questa disciplina, prima come allievo, poi come atleta e infine come coach. Appassionatosi alla biomeccanica delle alzate, inizia infatti a frequentare corsi di specializzazione in giro per l’Italia, per poter seguire e preparare al meglio i suoi allievi. Al momento, personal trainer specifico nella programmazione con i sovraccarichi che, oltre a seguire i suoi allievi negli allenamenti (anche online se a distanza), li accompagna alle gare federali, è diventato un punto di riferimento anche per gli atleti più esperti.

Racconta Antonio: “Dopo la mia prima gara, oltre a continuare ad allenarmi, ho iniziato a seguire altri atleti come coach, preparandoli per gareggiare e ho frequentato corsi di livello avanzato, accreditati dall’Accademia Italiana della Forza. Alla fine ho preferito la strada dell’allenatore a quella dell’atleta e al momento ho scelto di dedicarmi solo a questa per portarla avanti nel miglior modo possibile. Sono molto contento dei risultati ottenuti finora perché siamo riusciti ad avvicinare al mondo del Powerlifting tanti nuovi ragazzi e ragazze e a far alzare di molto anche il livello medio. Personalmente reputo questa disciplina sportiva una scuola di vita e di socializzazione, in quanto la principale competizione non è con gli altri, ma verso il superamento dei propri limiti. Constato ogni giorno quanto cambino le persone durante il percorso: molti iniziano ad allenarsi con una mentalità chiusa, carichi di insicurezza, poi diventano più forti, aumentano l’autostima e iniziano a porsi e ad interagire con gli altri in maniera diversa, più intelligente e solidale, diventando un esempio di costanza e coerenza. Il mutuo aiuto e l’incoraggiamento reciproco durante l’allenamento sono gli ingredienti principali della formula vincente del Powerlifting, di una ricetta che premia principalmente il miglioramento personale continuo, piuttosto che il risultato finale se non in caso di agonismo puro”.

Il sogno di Antonio per il futuro, quello di aprire nella sua Olbia un Centro di allenamento specifico per il Powerlifting, in modo da permettere agli atleti sul territorio, data la grande richiesta, di potersi preparare per le gare in un ambiente dedicato solamente a questo sport, che richiede tante ore di esercizio giornaliere. Intanto, le prossime competizioni in programma, quelle del 24 e 25 febbraio a Iglesias, per le selezioni ai campionati internazionali, con un totale di circa 150 partecipanti. Prenderà parte alla competizione anche la squadra di Piredda, della quale attualmente il coach sta preparando 10 atleti. E chissà che non conseguiranno risultati importanti da raccontare, grazie anche all'impegno e alla dedizione del loro maestro.