martedì, 16 agosto 2022

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Olbia: a Murta Maria successo per la prima sagra targata MuMa

La Sagra del porcetto organizzata dall'associazione MuMa fa il pienone di residenti e turisti

Olbia: a Murta Maria successo per la prima sagra targata MuMa
Olbia: a Murta Maria successo per la prima sagra targata MuMa
Patrizia Anziani

Pubblicato il 04 luglio 2022 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Tanti partecipanti ed espositori soddisfatti per la prima sagra organizzata dalla Associazione MuMa, nata per promuovere e valorizzare il territorio di Murta Maria in comune di Olbia. Sabato, 2 luglio, la sagra del porcetto è stata un successo. Fin dal primo pomeriggio gli espositori, provenienti da diverse località dell'Isola, hanno allestito le tipiche e coloratissime bancarelle offrendo all'attenzione dei turisti e dei residenti numerosi prodotti e manufatti artigianali. 

Per alcuni di loro non è mancata l'emozione di tornare finalmente alla normalità. Dopo la pandemia un felice ritorno tra la gente è stato quello dei coniugi produttori dello "Zafferano San Gavino Monreale", che dal profondo Sud dell'Isola hanno scelto proprio Murta Maria per la loro esposizione. La famosa spezia, denominata anche oro giallo di Sardegna, che arricchisce numerosi piatti non solo della tradizione culinaria sarda, sabato è stata proposta accanto allo stand dove sono stati realizzati sul momento i caratteristici cestini di giunco intrecciati a mano.

Interessante anche l'esposizione dei coltelli sardi. Da Guspini l'artista Alberto Pilloni ha invece esposto per la prima volta in assoluto. Accanto alle classiche "leppe", realizzate in acciaio con manico di corno o legno, Pilloni ha voluto proporre un'originale variante, con punta leggermente arrotondata, del tipico coltello guspinese che è invece realizzato con lama senza punta. Particolari anche gli accessori sapientemente realizzati in sughero da Pietro Pinna di Bultei. Il maestro che, da oltre 20 anni crea vere e proprie opere d'arte in sughero, ha voluto mostrarci un particolare orologio. 

Arrivano invece da Tula le erbe aromatiche in vasetto che sono state proposte dall'azienda agricola "Erbe in Sardagna". Gli espositori hanno assicurato nuove stuzzicanti accostamenti di spezie aromatiche capaci di soddisfare i palati più esigenti. Da Samugheo sono stati invece proposti i lavori di Gianfranco Cossu, artigiano del legno per passione. La sua azienda Hobby Legno sabato sera ha esposto diversi manufatti sapientemente intagliati. Da Telti le "Creazioni di cucito di Piera Pasella" hanno destato vivo interesse, mentre da Luras Emiliana Truddaiu ha proposto i suoi sorprendenti cestini realizzati con la carta.  Rimanendo in zona, da Tempio Tiziana Careddu ha proposto oggettistica e accessori donna mentre dalla più lontana Porto Torres Arte Crea di Paolo Pintus ha proposto numerosi accessori per uomo in pelle.

Dalla vicina Padru l'azienda artigiana "Giochi di luce" ha proposto numerosi monili con pietre naurali. Il titolare, Gianni, specializzato nella lavorazione di ossidiana, ha potuto mostrare numerose sue creazioni in filo d'argento e pietre.  Da Loiri Porto San Paolo i titolari dell'azienda "Apicoltura Pala", hanno proposto alla degustazione dei presenti il prezioso nettare delle api. Con esperienza ventennale, Pala dal 2018 si dedica a tempo pieno alla produzione di miele per tutti i gusti. Non sono mancate infine le bellissime candele aromatizzate con i profumi della nostra Isola realizzate da Davide Deiana di "DrD Candele Sardegna".

Soddisfatti i 12 soci della giovane associazione di Murta Maria, che ha all'attivo, con questa prima sagra targata MuMa, già quattro eventi.  Sabato l'indiscusso re della serata, patrocinata dal Comune di Olbia, è stato il porcetto cucinato secondo la tradizione sarda più autentica da alcuni pazienti arrostitori provenienti da Mamoida, ma non sono mancati neanche i giochi gonfiabili per i bambini e la musica, tanta buona musica proposta dal dj Leo Mazza.  Il presidente di MuMa, Carlo Tola, con entusiasmo ha dichiarato  "Siamo disponibili a qualsiasi bella e valida idea o proposta", ma ha anche assicurato nuovi eventi per l'estate.