giovedì, 05 agosto 2021

Informazione dal 1999

Politica

Navone: "Allarme Sanità, la situazione olbiese mette a rischio il turismo".

"Non si può accettare il silenzio assenso del Sindaco"

Navone:
Navone:
Olbia.it

Pubblicato il 20 luglio 2021 alle 14:52

condividi articolo:

Olbia. Il candidato sindaco per la Grande Coalizione, Augusto Navone, interviene sulla questione sanitaria esplosa prepotentemente in queste prime settimane estive. L'estate sicura per i turisti - dice Navone - è solo un ricordo".

"Chi ha scelto il nostro territorio per le vacanze, in questa estate di ripartenza ma ancora interessata dal Covid, non ha a disposizione un servizio essenziale: la Guardia Medica Turistica. E a questo si somma la grave carenza di organico del Pronto Soccorso dell’ospedale Giovanni Paolo II di Olbia, su cui si riversano i malcapitati turisti privi dei servizi necessari per i viaggiatori", afferma il candidato sindaco.

"In un territorio dove il turismo è il più importante settore economico, non garantire i servizi sanitari di base è inammissibile e può determinare ripercussioni in termini di immagine ed economici. Una batosta per gli operatori turistici dopo la crisi generata dalla pandemia. Non c’è stata una programmazione strategica, ed ora che siamo nel pieno della stagione turistica l’emergenza è altissima. Il sindaco, massima autorità sanitaria del Comune, dovrebbe avere a cuore una così importante carenza, e chiedere con forza che questo territorio venga presidiato da servizi sanitari fondamentali per la salute di chi lo sceglie per le ferie, contribuendo al nostro sviluppo socioeconomico. Non si può più accettare il silenzio-assenso del sindaco verso le scellerate decisioni dell’assessore alla Sanità della Regione, suo amico", conclude Navone.