sabato, 25 settembre 2021

Informazione dal 1999

Politica

L'ultima di Chessa: abiti tradizionali nei ristoranti per valorizzare enogastronomia sarda

L'assessore regionale al Turismo propone una rivisitazione dei tessuti in modo da renderli di facile utilizzo

L'ultima di Chessa: abiti tradizionali nei ristoranti per valorizzare enogastronomia sarda
L'ultima di Chessa: abiti tradizionali nei ristoranti per valorizzare enogastronomia sarda
Olbia.it

Pubblicato il 03 agosto 2021 alle 11:51

condividi articolo:

Cagliari. L'assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa, sostiene una proposta di legge presentata il  2 agosto il cui scopo sarebbe quello di valorizzare la tradizione enogastronomica sarda attraverso il personale dei ristoranti tipici sardi che dovrebbe indossare gli abiti tradizionali. La legge propone una rivisitazione dei tessuti in modo da renderli di facile utilizzo. Secondo quanto dichiarato da Chessa, entro l'anno potrebbe essere pronto un bando per incentivare i ristoratori a utilizzare nelle proprie attività gli abiti tradizionali sardi, come avviene in altri Paesi. Si tratta di una proposta di legge presentata con prima firmataria Sara Canu, con il fine ultimo di valorizzare l'identità regionale e, nell'immediato, di sostenere e salvaguardare la tradizione dell'arte culinaria locale, supportare lo sviluppo della ristorazione tradizionale di qualità e favorire la valorizzazione delle peculiarità delle produzioni locali, garantendo la qualità al consumatore. Ignota, al momento, la possibile dotazione finanziaria. La proposta ha generato delle perplessità nel settore turistico, già fiaccato dal Covid.