lunedì, 04 luglio 2022

Informazione dal 1999

Politica

Arzachena, una sola lista alle elezioni: obiettivo quorum

Si ricandida Roberto Ragnedda

Arzachena, una sola lista alle elezioni: obiettivo quorum
Arzachena, una sola lista alle elezioni: obiettivo quorum
Angela Galiberti

Pubblicato il 15 maggio 2022 alle 13:15

condividi articolo:

Olbia. Una sola lista che si presenta alle elezioni, quella del sindaco uscente: nessuna opposizione all'orizzonte. E' il caso del Comune di Arzachena che, proprio in questi giorni, sta festeggiando i 100 anni della sua autonomia amministrativa. E' una situazione destinata a far discutere perché le decisioni che si prendono ad Arzachena non hanno riflessi solo all'interno dei confini comunali, ma anche sulla Gallura e per estensione sull'intera Sardegna.

All'appuntamento con le urne si presenterà solo la lista Arzachena Insieme che sostiene il sindaco uscente Roberto Ragnedda. Desaparecida, scomparsa dai radar, evaporata l'alternativa a causa di una serie di veti incrociati e di compromessi non raggiunti. Un vero peccato, vista appunto l'importanza della città della Costa Smeralda.

Adesso l'obiettivo dell'unica lista che si presenta al cospetto degli arzachenesi è il raggiungimento del quorum che, per quest'anno, ha una deroga.

Tale deroga è sancita dall'articolo 2 del D.l. 41/2022 che riportiamo integralmente:

"Per l'anno 2022, per l'elezione del sindaco e del consiglio comunale nei comuni sino a 15.000 abitanti, in deroga a quanto previsto dalle disposizioni di cui al comma 10 dell'articolo 71 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ove sia stata ammessa e votata una sola lista, sono eletti tutti i candidati compresi nella lista e il candidato a sindaco collegato, purché essa abbia riportato un numero di voti validi non inferiore al 50 per cento dei votanti e il numero dei votanti non sia stato inferiore al 40 per cento degli elettori iscritti nelle liste elettorali del comune. Qualora non siano raggiunte tali percentuali, l'elezione è nulla".