mercoledì, 27 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Politica, Cronaca

Sardegna, Posidonia oceanica: una proposta di legge per la gestione

Sardegna, Posidonia oceanica: una proposta di legge per la gestione
Sardegna, Posidonia oceanica: una proposta di legge per la gestione
Olbia.it

Pubblicato il 05 aprile 2019 alle 23:10

condividi articolo:

Olbia, 6 aprile 2019- La parlamentare algherese Paola Deiana, mediante un post sul proprio profilo Facebook, ha annunciato di averdepositato la sua proposta di Legge per la gestione della Posidonia oceanica spiaggiata, ovvero la pulizia degli arenili delle coste della Sardegna e lo stoccaggio delle alghe. La proposta "Interventi a favore della corretta gestione della Posidonia oceanica" è stata studiata per rispondere al meglio alle esigenze di quei comuni che si affacciano sulle coste che ogni anno si ritrovano ad affrontare il problema di pulizia e stoccaggio.

Tutta la Sardegna e anche diverse spiagge sulle coste galluresi, ogni anno vengono ricoperte della posidonia oceanica.

La deputata del Movimento 5 stelle con soddisfazione ha sottolineato che «per Alghero e per tantissime città balneari finalmente verrà sorpassata l'attuale gestione della Posidonia spiaggiata». Si tratta di un passo fondamentale considerato l’obiettivo prefissato: lavorare su una normativa ad hoc sulla gestione della pianta marina al fine «di gestire al meglio sia la questione della pulizia ordinaria degli arenili dalla Posidonia oceanica spiaggiata annualmente sia la problematica dei centri di stoccaggio», ha detto la parlamentare.

Continua ininterrottamente, dunque, il lavoro della pentastellata che a gennaio aveva incontrato prima gli operatori del settore e le istituzioni per promuovere un confronto diretto sulle problematiche legate al delicato tema e poi il ministro dell’Ambiente Sergio Costa per informarlo circa le relazioni dei tecnici e le istanze dei balneari.

«L’obiettivo è quello di sostenere il turismo balneare risolvendo un annoso problema di gestione della Posidonia oceanica spiaggiata che è costoso e non dà risposte alla sua tutela», aveva spiegato Paola Deiana.

Tutti i dettagli della proposta di legge saranno comunicati nei prossimi giorni.