Da 1015 giorni 10 ore 2 minuti 1 secondo questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Pubbliredazionali

Revisione condominiale: ecco cosa c’è da sapere

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Lo Studio Del Giudice, esperto Amministratore e Revisore Condominiale introduce la Revisione Condominiale.

La legge 220/2012, comunemente conosciuta come “Riforma del Condominio” ha tra le molteplici novità introdotto la figura del Revisore e la “Contabilità Condominiale”.

L’articolo 1130 bis del codice civile, prevede che l’Assemblea dei Condomini possa nominare, con le stesse maggiorante dell’Amministratore, un revisore che controlli la contabilità del Condominio. Ne consegue pertanto l’istituzione di una figura professionale con il compito di analizzare la contabilità del Condominio.

Studio Dentistico Satta 300

Prima della riforma le attività di analisi venivano  svolte da commercialisti, economisti, consulenti fiscali, avvocati etc. che analizzavano e campionavano la documentazione condominiale e le contabilità secondo le attitudini proprie della professione senza riconoscere la specificità della “condominialità”.

È cosa nota invece che l’attività condominiale e la relativa contabilità vanta una propria particolarità che nulla a che vedere con la consulenza fiscale o la contabilità societaria.

La necessità del legislatore di prevedere la figura del Revisore è data dal fatto che, i destinatari della contabilità e dell’Amministrazione Condominiale sono eterogenee e spesso con obbiettivi diversi:

Condomini proprietari e inquilini alle prese con la ripartizione delle spese, banche che devono verificare la mutuabilità di un immobile, magistrati e avvocati nell’iter di una vertenza, condomini che devono verificare la corretta tenuta della contabilità così e via dicendo.

A tutti i soggetti che hanno a che fare con le attività condominiali, è il revisore, attraverso lo svolgimento della propria professione, che è chiamato a rispondere alle loro alle aspettative in materia di analisi e approfondimento dell’amministrazione condominiale.

Il Revisore funge da garante della trasparenza e della tutela del patrimonio condominiale. Attraverso la revisione è possibile far emergere e superare elementi di criticità, prima che si traducano in contenzioso o in lunghe attività di analisi ricerca e confronto.

Appare subito opportuno come l’attività del Revisore rientri in un preciso confine, dettato dalla richiesta e dalla necessità del proprio cliente.

Pertanto nel caso in cui un Condomino voglia motivare la richiesta di revoca dell’Amministratore, il Condomini con l’ausilio del Revisore andranno ad analizzare l’eventuali, inaderenze agli obblighi e doveri dell’Amministratore.

Una delle attività di revisione più comune è invece quella destinata all’Amministratore, che utilizza la professionalità di un terzo, per certificare la corretta tenuta della contabilità in modo da offrire una sorta di garanzia e certificazione all’Assemblea dei Condomini.

In conclusione non si può non citare l’attività di revisione in qualità di c.t.u. o c.t.p. laddove il Revisore Condominiale, in qualità di massimo esperto, attraverso la propria revisione mette a disposizione del proprio cliente l’analisi di una vertenza condominiale.

Per approfondimenti

www.ilrevisorecondominiale.it

www.airec.info

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto