Monday, 20 May 2024

Informazione dal 1999

Animali, Cronaca, Generale, Nera

Olbia, molluschi spiaggiati: si indaga sulla morte di un cucciolo di Golden Retriever

Torna l'incubo del mollusco killer

Olbia, molluschi spiaggiati: si indaga sulla morte di un cucciolo di Golden Retriever
Olbia, molluschi spiaggiati: si indaga sulla morte di un cucciolo di Golden Retriever
Patrizia Anziani

Pubblicato il 10 April 2024 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Per gli amici degli animali a quattro zampe torna l’incubo del mollusco killer che già in passato aveva determinato la morte straziante di alcuni cani.  L’ultimo allarmante episodio sarebbe successo qualche giorno fa in una spiaggia di Multa Maria, in comune di Olbia, dove un cucciolone di Golden Retriever, dopo aver ingerito un mollusco spiaggiato è stato colto da convulsioni. 

 Il cane è stato portato dal veterinario con i tipici sintomi neurologici da avvelenamento. Purtroppo per il bellissimo animale non c'è stato nulla da fare. Dopo il decesso, per lui sono state disposte le indagini dei veterinari dell’Istituto zooprofilattico di Sassari che ora dovranno determinare la reale causa di morte dell’animale.  

“Al momento si ipotizza che l'avvelenamento sia stato provocato a seguito di ingestione di un mollusco che in questo periodo può essere occasionalmente rinvenuto spiaggiato in alcuni litorali del nostro comune. Il suo nome è Bursatella leachii, ma in ogni caso è prematuro pronunciarsi perché il cane, data la sua giovane età, potrebbe avere messo in bocca accidentalmente qualsiasi altro elemento potenzialmente letale, basti pensare, per esempio, ad alcuni concimi, al veleno per eradicare i topi o alcuni lumachicidi - spiega il veterinario dottor Amadori -. Saranno quindi le analisi degli specialisti a determinare l’esatta morte del cane ed è necessario non fare allarmismi”, conclude il veterinario olbiese sottolineando l’importanza di basarsi su prove scientifiche prima di trarre conclusioni che potrebbero allarmare non solo i proprietari di animali. 

Già nel 2014, a seguito di alcune morti sospette di ben tre cani, che avevano ingerito un potenziale mollusco killer, erano stati creati allarmismi con ricadute persino sulla filiera di produzione delle cozze e delle arselle. Timori subito placati grazie all’allora responsabile del Servizio di Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche della Azienda sanitaria di Olbia, Antonio Mura (leggi qui), che aveva dichiarato che non vi è alcun allarme sulla sicurezza del consumo di mitili.  Mura a tal proprosito aveva rassicurato che l’Ente sanitario esegue un Piano di Monitoraggio che include test regolari sui molluschi e sulle acque. Prima della loro commercializzazione, le cozze e le arselle, ma anche le ostriche vengono sottoposte a controlli rigorosi e depurate per assicurare la loro salubrità.

Il mollusco opisobranco Bursatella leachii, appartenente alla stessa famiglia della Lepre di mare (Aplysia deplians), è endemico del Mar Rosso ma da tempo è ormai diffuso anche nel nostro mare del Mediterraneo. In Sardegna le prime segnalazioni erano state documentate nel Golfo di Cagliari già nell'ottobre del 2001 e nel settembre del 2006.  

Per quanto riguarda questo ultimo incidente fatale, che ha visto la morte del povero cucciolo, anche il noto biologo Benedetto Cristo ha voluto precisare che il fenomeno dello spiaggiamento di questo tipo di mollusco anche nelle nostre coste ormai non è affatto raro. "Il mollusco Bursatella Leachii di per sé è innocuo, in primavera, grazie all'aumento della luminosità si riproduce velocemente, ciò comporta anche l'aumento della produzione delle sue tossine generato dalla microalghe di cui si nutre. Non resta che invitare i proprietari di animali alla massima attenzione quindi perché al momento uno dei modi sicuri per impedire questo tipo di grave incidente lungo i litorali è quello di far indossare la museruola al proprio cane".   

Riguardo ai sintomi da avvelenamento da mollusco Bursatella Leachii è importante prestare attenzione al comportamento del proprio animale: i sintomi per questo tipo di intossicazione sono di tipo neurologico con tremori, convulsioni, paresi e  perdita di conoscenza. Non esitare quindi a portarlo immediatamente dal veterinario. 

 

In foto: un esemplare di razza Golden Retriever e un esemplare di Mollusco Bursatella Leachii