mercoledì, 27 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia: gli studenti del Gramsci scoprono le location più suggestive della città

Olbia: gli studenti del Gramsci scoprono le location più suggestive della città
Olbia: gli studenti del Gramsci scoprono le location più suggestive della città
Olbia.it

Pubblicato il 07 giugno 2016 alle 12:13

condividi articolo:

Olbia, 07 Giugno 2016 -Domani 8 giugno dalle ore 17 nell'Aula Magna del liceo “Antonio Gramsci” di Olbia, ci sarà la presentazione del progetto “Olbia State of Mind” realizzato dagli studenti durante l’anno scolastico utilizzando le tecniche di video making e geotagging.

Si tratta di un cortometraggio suddiviso in 10 episodi che sono stati inseriti in una mappa digitale, l’obiettivo dell’iniziativa è valorizzare le risorse culturali e naturalistiche di Olbia e fornire ai turisti uno strumento interattivo e divertente che riveli gli aspetti inediti della città.

I video hanno consentito di esplorare e riscoprire alcune delle location più suggestive della città: il Museo archeologico, il pozzo sacro “Sa Testa”, l’acquedotto romano. Il protagonista, un turista straniero, è stato accompagnato dai suoi coetanei alla scoperta di Olbia.

Dal copione alla recitazione, gli studenti hanno avuto la possibilità di sperimentare tutte le fasi della realizzazione di un’opera video, esprimendo la propria creatività e mettendosi alla prova. Inoltre, hanno appreso alcune nozioni fondamentali utili alla creazione di una mappa interattiva e utilizzato le tecniche di geolocalizzazione.

E’ stata un’esperienza formativa interessante perché siamo riusciti ad avvicinarci al mondo del cinema in prima persona” dice Claudio, uno degli sceneggiatori che ha contribuito al progetto. “È stato un modo per mettere alla prova le nostre competenze linguistiche” dice Andrea, attrice, “Abbiamo avuto la possibilità di descrivere la nostra città in inglese”. Valerio, detto “Kleft” racconta invece come abbia potuto esprimere il suo talento musicale e dedicare una pezzo alla sua città.

L’iniziativa si inserisce all’interno del il progetto denominato “Tutti a [email protected] Azioni di contrasto alla dispersione scolastica e per il miglioramento delle competenze di base degli studenti - Anno scolastico 2015-2016”, promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna, quale strumento prioritario per il raggiungimento degli obiettivi di rafforzamento dei processi di apprendimento e sviluppo delle competenze di base degli studenti sardi e lo sviluppo di competenze specifiche, trasversali e digitali.