venerdì, 15 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, contributi Croce Rossa: oltre 400 richieste evase dalla Polizia Locale

Olbia, contributi Croce Rossa: oltre 400 richieste evase dalla Polizia Locale
Olbia, contributi Croce Rossa: oltre 400 richieste evase dalla Polizia Locale
Angela Galiberti

Pubblicato il 23 dicembre 2014 alle 16:36

condividi articolo:

Olbia, 23 Dicembre 2014 - Per i contributi messi a disposizione dalla Croce Rossa attraverso un bando regionale, anche la Polizia Locale di Olbia sta facendo la sua parte. In particolare, a darsi da fare è il Nucleo di Vigilanza Ambientale guidato dal capitano Sabrina Pitzalis. Perché è così importante il contributo degli agenti della Locale? Semplice: la burocrazia, purtroppo, colpisce a volte anche la solidarietà. E' il caso del bando della Croce Rossa che, nelle settimane scorse, ha scatenato diverse polemiche soprattutto tra i cittadini colpiti dall'alluvione che si sono ritrovati nuovamente a fare la fila, a gestire pile di documenti e a sbattere il muso contro la burocrazia. Per quel che concerne le auto distrutte o danneggiate dalla piena del 18/12, è indispensabile una certificazione. Per questo motivo, la Polizia Locale di Olbia si è messa a disposizione per aiutare i cittadini e produrre le certificazioni necessarie per partecipare al bando della Croce Rossa. Ottenere la certificazione è piuttosto semplice: basta recarsi al Comando della Polizia Locale e portare con sè la ricevuta della rottamazione (o della riparazione) e la relativa documentazione fotografica. La Polizia Locale farà le opportune verifiche per stanare eventuali "furbetti". In queste settimane, il Nucleo di Vigilanza Ambientale ha evaso oltre 400 richieste. Il comandante Gianni Serra invita i cittadini a utilizzare questo servizio.

Cronaca

Cronaca