giovedì, 05 agosto 2021

Informazione dal 1999

Sport, Calcio

Olbia Calcio, domani si giocherà un'importante partita anche per la storia della città

Le parole del tecnico Canzi

Olbia Calcio, domani si giocherà un'importante partita anche per la storia della città
Olbia Calcio, domani si giocherà un'importante partita anche per la storia della città
Olbia.it

Pubblicato il 24 aprile 2021 alle 18:53

condividi articolo:

Olbia. Una partita importante quella che domani impegnerà i giocatori dell'Olbia calcio. L'Olbia all'appuntamento con la Storia. Non ci gira intorno l'allenatore Max Canzi nel presentare la partita che vedrà i bianchi opposti al Novara: "Una gara come quella di domani non ha bisogno di essere preparata sul piano motivazionale. Abbiamo la possibilità di scrivere una pagina che ancora non esiste nella storia di questo club e di questa città. Siamo padroni del nostro destino". 

Un destino che l'Olbia farà di tutto per accompagnare all'obiettivo dei playoff: "Un'opportunità del genere non capita tutti i giorni - premette il tecnico Canzi - e non è detto che mi ricapiterà in futuro. Questo vale per me e per i giocatori. Gara da dentro o fuori? Sì perché, anche se dipende ancora tutto da noi, abbiamo qualche punto di ritardo da chi ci precede e dobbiamo pensare a vincere. Il nostro orizzonte è a domani, non vediamo oltre. C'è il Novara da battere". Già, il Novara. Una big del girone che ha raddrizzato la stagione nel girone di ritorno: "Sarà una partita impegnativa anche sotto l'aspetto tecnico-tattico. Il Novara è una squadra in ottima forma e, come noi, ha grande entusiasmo. Nelle ultime cinque partite è andata anche più forte di noi. Giocherà per i tre punti, ma noi siamo qua per lo stesso motivo e scenderemo in campo con grandissimo entusiasmo. Le ultime partite hanno dimostrato che vogliamo chiaramente raggiungere l’obiettivo. Lo vuole la squadra, lo vuole lo staff, lo vuole la Società, lo vogliono tutti i collaboratori e tutti i tifosi di questa splendida Olbia". A 180' dal termine, in campo vincerà la squadra che saprà far andare più la testa delle gambe: "È vero, oggi le motivazioni possono sopperire a qualsiasi tipo di comprensibile stanchezza. Dovremo dare fondo a tutte le nostre energie e sono contento di allenare un gruppo di giocatori che si sente pienamente coinvolto in questa scalata. Sarà mio compito schierare l'undici più performante per energie e prestazioni", conclude Canzi.