giovedì, 07 luglio 2022

Informazione dal 1999

Sport, Ciclismo

Il Giro d’Italia e la passione per la corsa in bici

Una passione senza tempo

Il Giro d’Italia e la passione per la corsa in bici
Il Giro d’Italia e la passione per la corsa in bici
Olbia.it

Pubblicato il 23 luglio 2021 alle 12:08

condividi articolo:

Cagliari. Come ogni anno, anche nel 2021 si è svolta la corsa ciclistica italiana su strada più famosa. Per gli amanti di questo sport è sempre un piacere ammirare le prove di questi professionisti, in lotta per la mitica maglia rosa. E si sa, il territorio italiano sembra proprio fatto per sfrecciare in bici tra colline, montagne, pianure, salute riptide e discese morbide. Il tutto con panorami spettacolari come cornice. 

Insomma, il Giro d’Italia è più di un semplice evento annuale: è passione, concentrazione, allenamento, sacrificio, sfida, adrenalina pura.

L’edizione 2021 del Giro d’Italia 

Mai come quest’anno è stato appassionante seguire la corsa ciclistica italiana più amata.

Questo dopo un anno fatto di restrizioni, impedimenti, regole e chiusure. 

Ognuno aveva voglia di assistere alla competizione e staccare il cervello da tutto il resto. Ogni tappa ha riservato sorprese, colpi di scena e prove di tutto rispetto da parte degli atleti in bici. 

A proposito, se sei appassionato di questo sport e ti piace il divertimento e intrattenimento, vai alla pagina dedicata alla storia del ciclismo italiano: Giro d’Italia, le grandi classiche e gli atleti più famosi -Troverai interessanti informazioni, notizie uniche dedicate a questo fantastico mondo. Nel dettaglio potrai scoprire:

  • La storia di questo sport, tra sfide epiche e rivalità memorabili.
  • I professionisti più conosciuti che hanno segnato questo sport e ispirato intere generazioni.
  • I dettagli sulle competizioni italiane più famose tra Giro d’Italia e Le Grandi Classiche.

Quindi, visita la pagina linkata e scopri di più sulle competizioni ciclistiche e tutto ciò che le circonda.

La vittoria di Bernal al Giro d’Italia 2021 

È il colombiano Egan Bernal a vincere la 104° edizione del Giro d’Italia. Dalla crono effettuata a Senago a Milano, è stato tutto praticamente già scritto. La maglia rosa aspettava un solo atleta, il più bravo, pronto ad affrontare ogni tappa con coraggio, difendendo con i denti la sua posizione in classifica. Puoi consultare i dati relativi sul sito ufficiale della competizione italiana a questa pagina.

Vediamo alcune curiosità sul vincitore del Giro d’Italia 2021 Egan Bernal:

  • Il trionfo del 2021 in Italia si aggiunge a quello del 2019 nel Tour de France, l’altra famosa corsa ciclistica francese.
  • È il primo colombiano che può sfoggiare la vittoria al Giro d’Italia e Tour de France, le competizioni di primissimo livello del settore.
  • È del 1997, quindi giovanissimo.
  • È diventato professionista solo di recente, nel 2016. Ha da subito mostrato un carattere da vero veterano, pur non avendo esperienza e vista l’età.
  • Ha grandi qualità come scalatore.
  • Oltre maglia rosa (Giro d’Italia) e gialla (Tour de France), ha conquistato anche la maglia bianca di miglior giovane.
  •  Con la vittoria del Tour de France è diventato il terzo ciclista più giovane della storia a vincere la competizione francese. Per altre info sul Tour de France puoi andare sul sito ufficiale qui. 

Le corse ciclistiche tra professionismo e semplice passione 

La storia di Bernal non può far altro che rendere ancora più magico questo sport, il ciclismo. Un ragazzo così giovane batte tutti, contro ogni pronostico e senza nessuna esperienza. 

Uno degli aspetti più belli, che incoraggia tutti i praticanti a dare sempre il meglio e a crederci, in ogni momento. E magari un giorno sognare di diventare professionista e indossare quella maglia (gialla o rosa che sia), vista solo in foto, in tv o in un giornale, proprio come Bernal.