Monday, 20 May 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca, Generale, Turismo

Golfo Aranci, presentato il progetto Seaty agli albergatori locali

L’importanza di coinvolgere il turismo nella tutela ambientale

Golfo Aranci, presentato il progetto Seaty agli albergatori locali
Golfo Aranci, presentato il progetto Seaty agli albergatori locali
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 07 April 2024 alle 07:00

condividi articolo:

Golfo Aranci. Venerdì 5 aprile, presso la Sala Consiliare del Comune di Golfo Aranci, Ente Patrocinante del progetto Seaty, è avvenuto l’incontro con gli stakeholder appartenenti alla categoria degli albergatori impegnati sul territorio a livello locale e nei dintorni. Otto le strutture partecipanti all’incontro che si è svolto con la presentazione del progetto a cura della Presidente e co-fondatrice di Worldrise, Mariasole Bianco e con il supporto della coordinatrice del SEAty di Golfo Aranci Cristina Fiori. Sono state distribuite poi le locandine ed inviato il materiale digitale, utile alla promozione tramite i siti web. Infine, gli albergatori, sono stati accompagnati nella visita in situ per la mostra dal vivo del progetto.

L’area di conservazione ed educazione marina locale che si trova a Golfo Aranci, parte dalla spiaggia dei Baracconi e arriva fino a Cala Moresca, guidando i visitatori alla scoperta del territorio mediante cartelli a terra e a mare che raccontano le peculiarità e il ruolo ecologico delle specie vegetali e animali in esso contenute. Il SEAty è una piattaforma per connettere le persone al mare; per questo sono attive tutto l’anno con cadenza mensile, attività gratuite di bio-passeggiate e beach cleaning, mentre da giugno a settembre partono le attività di yoga al tramonto nella magnifica spiaggia di Cala Moresca e l’info point giornaliero con il biologo marino che accompagna gratuitamente i partecipanti a fare snorkeling e a scoprire le meraviglie dei fondali marini e dei suoi abitanti - per scoprire le attività e informarsi sulle date e sulle modalità è possibile visitare il link cliccando qui. Il progetto è patrocinato dalla Regione Autonoma della Sardegna, dai Comuni di Golfo Aranci e Santa Teresa di Gallura, dall’Area Marina Protetta Capo Testa-Punta Falcone e dalla AMP di Capo Milazzo; supporting partner Fastweb.

“Lo scopo di questa mattinata è stato di coinvolgere gli albergatori locali nel progetto in qualità di amplificatori delle attività gratuite che il SEATY, la città del mare, propone tutto l’anno con un incremento nei mesi estivi. Sono infatti centinaia i turisti coinvolti nel percorso di scoperta e valorizzazione del mare” commenta la referente Cristina Fiori. E Paolo Madeddu, delegato all'Ambiente dichiara in merito: “Abbiamo promosso le iniziative di Seaty sin dal principio, per puntare su un turismo sostenibile, facendo conoscere sempre di più le bellezze del nostro territorio, ma educando il turista alla salvaguardia del nostro bellissimo patrimonio naturale. In Worldrise e nel progetto Seaty abbiamo trovato un partner che rispetta queste esigenze”.