sabato, 27 febbraio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Elezioni, ecco "Uniti per Olbia": la prima lista si presenta

Civici e identitari

Elezioni, ecco
Elezioni, ecco
Angela Galiberti

Pubblicato il 19 febbraio 2021 alle 16:16

condividi articolo:

Olbia. Un po' civici e un po' indipendentisti, sicuramente olbiesi pronti a dare il loro contributo: è la lista “Uniti Per Olbia”, la prima a presentarsi con il proprio simbolo in modo ufficiale. A lanciarla cinque aspiranti consiglieri di estrazione politica diversa, ma accomunati da un progetto civico di ampio respiro, difatti hanno scelto di sostenere Augusto Navone candidato sindaco. Animano questo progetto Silvia Lidia Fancello, Roberto Mette, Christian Calaminici, Mauro Monaco e Davide Bacciu. Qualcuno di loro ha già esperienza amministrativa, qualcuno ha esperienza partitica, qualcuno si è battuto per battaglie in favore dei cittadini, qualcun altro ha contribuito alla difesa di un comparto economico storico.

“Con la presente siamo a comunicare la nascita della sigla “Uniti per Olbia”, la quale concorrerà alla competizione elettorale 2021, per l’elezione del nuovo sindaco e del consiglio comunale olbiese. La costituenda sigla, accoglie per buona parte persone vicine alla politica identitaria e autodeterminista della Sardegna, più altri componenti appartenenti all’area civica – si legge nella nota stampa –. Nell’ottica di una discontinuità con l’attuale amministrazione cittadina, vorremmo offrire il nostro contributo per la nascita di una nuova coscienza civile olbiese che recuperi i valori storici e l’anima più autentica di questa città. Andremo a cercare nel suo ricco passato, spunti utili per programmare un futuro ambizioso e insieme unire le anime identitarie come mai si è riusciti a fare altrove. Tutto questo sviluppando una contaminazione intelligente tra l’identità sarda e le eccellenze provenienti dalla società civile”.

“Il nostro impegno sarà per una nuova maniera di vivere questa comunità che sia finalmente libera, accogliente, moderna e che rilanci Olbia come Capitale del turismo in Sardegna. La consapevolezza è che questa città non sia solo una porta per la Sardegna, ma di questa isola anche la più bella e scintillante vetrina in cui ogni comunità troverà il modo di emergere e valorizzare il proprio sentire in armonia con la grande tradizione di accoglienza che la gente terranovese ha sempre avuto. Dunque una città finalmente orientata ad uno sviluppo moderno programmato e non disordinato, che si apra all’Europa e al mondo senza mai dimenticare le proprie radici che la rendono unica e riconoscibile in tutto il Mediterraneo”, concludono i 5 aspiranti consiglieri di “Uniti per Olbia”.