domenica, 29 gennaio 2023

Informazione dal 1999

Cronaca, Bianca

Avis Olbia e Olbia Calcio: per chi dona biglietto omaggio per le partite

Questa mattina la conferenza stampa

Avis Olbia e Olbia Calcio: per chi dona biglietto omaggio per le partite
Avis Olbia e Olbia Calcio: per chi dona biglietto omaggio per le partite
Giada Muresu

Pubblicato il 02 dicembre 2022 alle 12:44

condividi articolo:

Olbia. E' stato presentato questa mattina, in una conferenza stampa nella sede dell'Olbia Calcio al Geovillage, il progetto tra il club olbiese e l'Avis Olbia. Un accordo voluto per sensibilizzare e promuovere l'importanza della donazione di sangue.

Nel dettaglio la società e l'associazione hanno deciso di mettere in campo una serie di iniziative con l'obiettivo di stimolare quante più persone a donare con la possibilità di ricevere in omaggio un biglietto per le gare di campionato con l'accesso all'area Hospitality dello stadio Bruno Nespoli di Olbia. Le giornate di donazione si terranno all'esterno dello stadio olbiese, alla presenza dei volontari Avis.

Questo progetto è solo l'ultimo di una lunga serie in ordine cronologico che l'associazione ha ideato per sopperire alla grave mancanza di sangue presente nel territorio.

Dichiara il presidente dell'Olbia Calcio, Alessandro Marino: "Sentiamo l'esigenza di dare un contributo concreto a una causa nobile come la donazione di sangue. Chiunque donerà avrà un biglietto omaggio per la partita. Sarà inoltre nostra premura andare a sensibilizzare tutte le persone che fanno parte della nostra società: dalle famiglie dei bambini iscritti, ai dipendenti, fino ai giocatori della prima squadra".

Dichiara il presidente dell'Avis Olbia, Gavino Murrighile: "Ci auguriamo che questa iniziativa che si prolunghi nel tempo perchè l'obiettivo è quello di cercare di fare un salto culturale, che tutti siano sensibili alla donazione, che questa diventi un modo di essere e che possa far parte della nostra esistenza. In Gallura non abbiamo un'autosufficienza ematica e continuiamo ad utilizzare il sangue delle altre regioni più virtuose di noi. Dobbiamo incrementare l'afflusso di donatori e stiamo utilizzando qualsiasi strumento necessario a sensibilizzare grazie alle Forze armate, alle scuole, alla chiesa cattolica, al Mater Olbia e oggi con l'Olbia Calcio, il fiore all'occhiello del territorio dal punto di vista sportivo. Quando le forze sportive si uniscono alle forze sociali si crea un senso di positività che spero avvicini la gente all'Olbia Calcio e al mondo della donazione".