sabato, 15 maggio 2021

Informazione dal 1999

Cultura, Arte e Spettacolo

Secondo appuntamento con il concorso di poesia in limba

L'amore per la lingua, la tradizione e la propria terra sarda hanno dato vita alla II^ edizione del concoeso

Secondo appuntamento con il concorso di poesia in limba
Secondo appuntamento con il concorso di poesia in limba
Laura Scarpellini

Pubblicato il 25 aprile 2021 alle 07:00

condividi articolo:

L'amore per la poesia e per la lingua sarda. non si arresta dinanzi alle difficoltà dettate dall'isolamento imposto durante l'emergenza Covid. Arriva la seconda edizione del concorso di poesia sarda on line

Ossi. L’emergenza Covid ha penalizzato lo svolgersi di eventi culturali, concorsi, salotti culturali e presentazioni di libri. Ma la passione per la poesia non ha conosciuto arresto. Anzi.

Grazie al fervore dello storico gruppo social Solu in Sardu, da tempo presente sulle piattaforme digitali, con la collaborazione dell'Associazione culturale Alas in Bolu, ecco tornare la seconda edizione del concorso di poesia on line in lingua sarda.

Ce ne parla Mario Demontis presidente dell'associazione culturale Alas in Bolu: “Con l’emergenza Covid siamo riusciti a mantenere in contatto tutti gli amanti della poesia in lingua sarda. Siamo convinti che con questo scambio epistolare attraverso i social fatto di poesie, commenti sul quotidiano e di senso di appartenenza all’associazione, abbiamo svolto un ruolo sociale molto importante. In questi mesi tristemente segnati dal Covid, molte persone relegate in casa si sono sentite abbattute, o abbandonate alla solitudine. Noi con la nostra attività, seppure on line, siamo riusciti a stimolare la creatività poetica, facendo accantonare per un po' i cattivi pensieri”.

In effetti il vero spirito associativo è fatto di contatto, coesione e sostegno nel momento del bisogno, sia esso di qualsiasi tipo. Ora però è il momento di guardare in positivo e avanti, anche per l’associazione sarda di Mario Demontis: “Abbiamo ricevuto moltissime richieste da nostri associati, e non solo di replicare quanto prima il concorso poetico on line di poesia sarda. Il successo e la grande partecipazione del primo appuntamento a fine 2020, e ci hanno colti di sorpresa. Ora siamo pronti”.

 “Il concorso di poesia online, riservato esclusivamente alla recita in lingua sarda, accetta tutte le sue varianti poetiche, - prosegue Mario Demontis. - Il tema è sempre libero e i versi possono essere in rima o sciolti. La scadenza per partecipare è stata fissata per il prossimo 10 di maggio".

 Tutti coloro che sentono di possedere un'inclinazione poetica con la particolare propensione all'espressione in dialetto sardo, potranno inviare un loro video con la registrazione vocale e visiva, mentre recitano la propria poesia. Il materiale digitale dovrà essere inviato al seguente l'indirizzo mail: [email protected]. "I video verranno pubblicati sulle pagine social di entrambe le associazioni, e lasciati in evidenza 2 giorni per essere ascoltati e votati. Ci si potrà esprimere con le preferenze con un voto che va da 5 a 10. Vincerà la poesia più votata”

Il presidente di Alas in Bolu Mario Demontis, esprime tutta la sua esuberanza e volontà di non fermare le attività associative, anzi è ferma intenzione affermare e diffondere la particolarità della nostra cultura  sarda, anche in forma  virtuale.

Non resta che attendere che gli aspiranti poeti sardi attraverso il proprio amore per la Sardegna e per la sua lingua, si esprimano con passione e divertimento. Accantonando così le preoccupazioni di queste ultime settimane.