Da 1015 giorni 9 ore 44 minuti 43 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Sport

SECONDA GIORNATA CAMPIONATO ITALIANO J24

Brili immobiliare 1400

Nella seconda giornata del Campionato Italiano Open a Cannigione, la flotta di 41 J24 ha svolto tre prove che hanno portato in testa alla classifica overall la barca della Marina Militare Italiana, La Superba, detentore del titolo Nazionale. Il segnale di partenza è stato dato dal Comitato di Regata, presieduto da Giorgio Battinelli, alle 12.00 puntuale come da programma. Alle 17.30 le prime barche erano già attraccate in porto a Cannigione.

Studio Dentistico Satta 300

La prima prova è stata la più lenta della giornata. Con soli 5 nodi di grecale, i monotipi hanno impiegato oltre trenta minuti a per arrivare alla prima boa di bolina. L’aria ha ripreso a soffiare sul lato di poppa intorno alle 13.

Claudio Buiatti a bordo di ITA 479 J di Quadri si aggiudica la prima prova, recuperando così i risultati poco soddisfacenti di ieri.

Seguono al secondo posto gli svedesi di Usa 5488 11th Hour Racing con Mike Ingham al timone e al terzo  i greci di Evnika con Dimitrios Altsiadis come skipper. Ottima prova per i portacolori del Club organizzatore.

ITA 405 Vigne Surrau con Aurelio Bini al timone conquista il terzo posto nella quarta prova, mentre ITA 318 Nord Est Costruzioni, con a bordo il presidente del Comitato organizzatore Tonino Chessa e il presidente del club Nautico Arzachena Pietrino Demuro, si piazza al sesto posto.

La seconda e la terza prova si sono svolte con un vento più costante, stessa direzione, ma con intensità di 7-8 nodi. La flotta, in entrambi i casi, si è divisa nettamente tra chi ha scelto il lato destro e quello sinistro del campo. I due gruppi compatti all’arrivo in boa hanno dato spettacolo e provocato diversi momenti di tensione, oltre che entusiasmare i numerosi spettatori che seguono la competizione dalle spiagge del litorale arzachenese.

L’ultima gara è stata la più bella di tutte, come commentano in molti all’arrivo in porto, soprattutto nel testa a testa finale tra i primi quattro concorrenti, premiati dall’aver scelto il lato destro del campo. Su questi ha prevalso ITA 460  Botta Dritta, uno dei migliori equipaggi sardi capitanato dal presidente della Classe Italiana J24 Mariolino Di Fraia. Dal conteggio delle cinque prove totali, la classifica finale vede il Campione nazionale in carica Ignazio Bonanno, del Centro Velico Marina Militare Italiana, al primo posto con La Superba.

Sono 24 le barche italiane in gara per conquistare il titolo di Campione Italiano di J24. Con loro sulla linea di partenza 10 barche tedesche, 1 britannica, 1 brasiliana, 1 statunitense, 1 svedese, 1 greca, 1 ungherese e 1 dal Principato di Monaco.

L’evento  è sostenuto dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalla Provincia Olbia Tempio, dal Comune di Arzachena e da numerosi sponsor e aziende locali.

Oggi  il segnale di partenza sarà dato alle 12. Il percorso sarà sempre a bastone organizzato con 4 o 5 lati. In media ogni regata avrà una durata compresa tra i 70-90 minuti.

 

 

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540

Virali

In Alto