martedì, 16 agosto 2022

Informazione dal 1999

Annunci, Eventi

Santa Teresa Gallura, evento "Un Mare da Amare": ecco le diverse attività

Due giornate dedicate all'ambiente

Santa Teresa Gallura, evento
Santa Teresa Gallura, evento
Olbia.it

Pubblicato il 21 luglio 2022 alle 09:14

condividi articolo:

Santa Teresa Gallura. Giunta alla quarta edizione, torna questa volta con due appuntamenti sulle spiagge Bandiera Blu di Santa Teresa Gallura la manifestazione "Un Mare da Amare", sabato 23 e domenica 24 luglio 2022. 

Si legge nella nota: "L'evento promosso dal Comune di Santa Teresa Gallura e dall’Area Marina Protetta Capo Testa - Punta Falcone è curata dall’associazione culturale Mediterrarte. Confermate le 5 spiagge Bandiere Blu di Zia Culumba, Capo Testa (Rena di Ponente), Santa Reparata (La Taltana), Conca Verde e la storica spiaggia cittadina di Rena BIanca che riceve il riconoscimento di Bandiera blu d'Europa dal lontano 1987. La manifestazione “Un Mare da Amare” conferma il carattere poliedrico delle sue attività, che saranno rivolte ai bagnanti sulle spiagge che hanno ottenuto il riconoscimento assegnato dalla FEE (Foundation for enviromental education)".

"Bandiera Blu è infatti uno dei programmi dell’organizzazione internazionale no profit che ha l’obiettivo di sensibilizzare, fin dall’infanzia, ai temi della sostenibilità, la tutela e li rispetto dell’ambiente. Un eco label riconosciuto alle Amministrazioni che adottano politiche di gestione sostenibile delle località turistiche balneari, rispettando criteri relativi alla qualità delle acque, i servizi di accessibilità, la gestione dei rifiuti e che, non da ultimo, promuovono attività di educazione ambientale sul territorio".

"“Un Mare da Amare” è espressione della sinergia tra Autorità, Enti, persone, associazioni e attività commerciali impegnate nel settore turistico, sportivo e culturale, che hanno colto insieme l’occasione per dichiarare in modo collaborativo il proprio obiettivo di sensibilizzazione e di educazione alla salvaguardia dell’ambiente, ma anche la voglia di vivere al meglio il Mare e le spiagge del territorio. Il programma della manifestazione prevede attività laboratoriali e di educazione ambientale sulle spiagge, oltre che esperienze di sport acquatici: diving, kayak, vela e danza, curate da operatori del territorio di Santa Teresa Gallura e non solo, che metteranno a disposizione la loro professionalità per offrire l’esperienza di un rapporto sincero e rispettoso con il Mare attraverso lo sport".

"Ospite della manifestazione per il secondo anno, la Commissione Nazionale Ambiente dell’AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport), che ha inserito Santa Teresa Gallura fra le tappe del Kick Pick Tour Italia 2022, un’iniziativa volta a diffondere buone pratiche ecologiche, tra cui la scelta di mezzi completamente eco sostenibili e ad impatto zero come la KickBike, veicolo dal brevetto finlandese in Italia con Il responsabile del marchio e tecnico, Antonello Petrocchi. A cordinare le attività di Aics Ambiente, Andrea Nesi, responsabile nazionale della Commissione Ambiente di AICS e “arbitro” della ormai tradizionale Rifiutholon, attività di edutainment costruita come una divertente gara di raccolta rifiuti a premi sulla spiaggia di Rena Bianca, sabato 23 luglio a partire dale ore 10:00".

"Non mancheranno gli appuntamenti serali dedicati alla musica e agli spettacoli di arte di strada. Illumineranno la sera di sabato 23 alle ore 21:00 sulla spiaggia di Rena Bianca gli artisti del fuoco “Sherdan Fire Theatre” con lo spettacolo “Saman” e chiuderanno il ricco programma di Un Mare da Amare 2022 nella cornice del Porto Turistico di Santa Teresa, anche questo premiato “Approdo Bandiera Blu 2022”, i musicisti della Vilsait Jazz Band, con il concerto “parlato” “La New Orleans degli anni ‘20”, un viaggio tra le sonorità jazz-dixieland degli anni ‘20 con una piacevole intrusione nella storia dei brani più significativi del periodo. Il concerto acustico si terrà nella piazzatta Vignamarina del Porto Turistico di Santa Teresa a partire dalle ore 21.00", conclude la nota.