Friday, 19 July 2024

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

San Teodoro, non si ferma all'alt e parte l'inseguimento: donna in arresto

Due diversi episodi

San Teodoro, non si ferma all'alt e parte l'inseguimento: donna in arresto
San Teodoro, non si ferma all'alt e parte l'inseguimento: donna in arresto
Olbia.it

Pubblicato il 19 September 2023 alle 13:57

condividi articolo:

San Teodoro. Nel fine settimana, la Polizia di Stato, in due distinti controlli - si legge nella nota della Questura - "ha arrestato due persone. Il primo episodio si è verificato nelle prime ore dello scorso 16 settembre. Durante un posto di controllo, la pattuglia del Distaccamento di Siniscola, intimava l’alt al conducente di un’autovettura, che anziché fermarsi proseguiva la marcia".

"Dopo un inseguimento per le vie del centro abitato di San Teodoro, il conducente proseguiva la fuga a piedi, ma veniva raggiunto dopo poco dagli operatori. Dai controlli, nella borsa la giovane trentenne venivano rinvenute diverse sostanze stupefacenti, tra cui anfetamine, cocaina, hashish e marijuana, e circa 350 euro in contanti. A seguire veniva effettuata la perquisizione domiciliare presso una casa presa in affitto per le vacanze estive, e all’interno veniva rinvenuto un bilancino di precisione e altro piccolo quantitativo di sostanza stupefacente".

Prosegue la nota: "La donna tratta in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e per spaccio, veniva giudicata dal giudice del Tribunale di Nuoro con rito per direttissima, che ne convalidava l’arresto e applicava la misura cautelare del “Divieto di Dimora nella regione Sardegna”. Il secondo episodio, ha coinvolto una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Macomer domenica 17 settembre. La pattuglia in transito sulla Strada Statale 131 Carlo Felice, veniva sorpassata dal conducente di un motoveicolo, che procedeva a velocità sostenuta. Dopo un breve inseguimento, grazie alla presenza di un cantiere al bivio di Bonorva, veniva fermato. Durante i controlli, veniva rivenuta sostanza stupefacente (cocaina) e circa 825 euro in contanti. Accompagnato presso gli Uffici di Polizia per le operazioni di rito e su disposizione del Pubblico Ministero di turno veniva tratto in arresto per il reato di cui all’art. 73 del D.P.R. 309/90 (spaccio) con l’obbligo di domicilio presso la propria residenza sita in Ittiri (SS) in attesa di essere ascoltato dal Pubblico Ministero".