sabato, 27 febbraio 2021

Informazione dal 1999

Politica, Economia, News

Padru sostiene le attività locali: ecco il bando per contributi a fondo perduto

Un'azione concreta per le attività

Padru sostiene le attività locali: ecco il bando per contributi a fondo perduto
Padru sostiene le attività locali: ecco il bando per contributi a fondo perduto
Olbia.it

Pubblicato il 15 febbraio 2021 alle 17:06

condividi articolo:

Padru. Il Comune di Padru ha pubblicato un avviso con il quale informa gli imprenditori e le imprenditrici del territorio comunale che ci sono a disposizione dei contributi a fondo perduto. Come si legge nel documento, "il DPCM del 24 Settembre 2020 ha previsto lo stanziamento a favore di questo Comune per l'anno 2020 di un contributo di € 38.464,00 per l'anno 2021 di un contributo di € 25.643,00, per l'anno 2022 di un contributo di € 25.643,00 da destinare alle attività economiche, artigianali e commerciali che insistono sul territorio. Dato atto che il presente Avviso pubblico prevede la spendita del finanziamento relativo alla annualità 2020, i finanziamenti a valere sugli esercizi successivi saranno oggetto di ulteriori appositi Avvisi".

Cifre importanti, queste, soprattutto in un periodo di forte crisi come questo. Lo scopo è sostenere le piccole e micro imprese, "anche al fine di fronteggiare le difficoltà correlate all'epidemia di COVID-19, semplificando i tempi, la complessità del processo di istruttoria e di erogazione secondo l'indirizzo in tal senso disposto dal DPCM richiamato".

L'avviso è rivolto alle piccole e micro imprese che "svolgono attività economiche, in ambito commerciale e artigianale, attraverso un'unità operativa ubicata nel territorio del Comune di Padru, ovvero intraprendano nuove attività economiche nel suddetto territorio; sono regolarmente costituite e iscritte al Registro delle Imprese, o nel caso di imprese artigiane all'Albo delle imprese artigiane (Legge n. 443/1985) e risultino attive al momento della presentazione della domanda; non sono in stato di liquidazione o di fallimento e non sono soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo".

I fondi a disposizione potranno essere usati in questi modi:

a) erogazione di contributi a fondo perduto per spese di gestione;
b) iniziative che agevolino la ristrutturazione, l’ammodernamento, l’ampliamento per innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali, incluse le innovazioni tecnologiche indotte dalla digitalizzazione dei processi di marketing on line e di vendita a distanza, attraverso l’attribuzione alle imprese di contributi in conto capitale ovvero l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisto di macchinari, impianti, arredi e attrezzature varie, per investimenti immateriali, per opere murarie e impiantistiche necessarie per l’installazione e il collegamento dei macchinari e dei nuovi impianti produttivi acquisiti.

La domanda dovrà essere spedita in Comune entro il 12 marzo.