martedì, 16 agosto 2022

Informazione dal 1999

Annunci, Eventi

Oschiri, Sagra della Panada: ecco la mostra su Garibaldi

Il programma

Oschiri, Sagra della Panada: ecco la mostra su Garibaldi
Oschiri, Sagra della Panada: ecco la mostra su Garibaldi
Olbia.it

Pubblicato il 25 luglio 2022 alle 09:57

condividi articolo:

Oschiri. La più completa collezione italiana su Giuseppe Garibaldi farà tappa a Oschiri dal 29 al 31 luglio durante un evento di tradizionale richiamo: la Sagra della panada, specialità gastronomica tipica del Nord Sardegna. Più di 140 medaglie, oltre 80 stampe e altre testimonianze dai giornali dell’epoca si potranno ammirare nel Museo archeologico dalle 18.00 del venerdì alle 12.00 della domenica.

Si legge enlla nota: "L’esposizione “Giuseppe Garibaldi eroe dei due mondi nelle medaglie” renderà fruibile al pubblico per la prima volta la ricca collezione privata di Antonello Muresu, protagonista di un’instancabile attività di raccolta e catalogazione, durata una vita. Grazie alla sensibilità di Comune di Oschiri con il Sindaco Roberto Carta, Comunità Montana Monte Acuto, Pro Loco, Associazione Alberto Alberi e Regione Sardegna, la XX Sagra della panada torna il 30 luglio dopo due anni di assenza con un carattere ancora più composito, tra gastronomia, musica, folklore e storia. L’Eroe dei due mondi: 29, 30, 31 luglio Non una storia qualunque: quella di un avventuriero, rivoluzionario, patriota, navigatore considerato uno dei padri fondatori dello Stato Italiano. Nato a Nizza nel 1807, ha conosciuto vittorie e sconfitte, acclamazioni e tradimenti. Termina la sua esistenza terrena a Caprera nel 1882. Non esiste città italiana che non abbia un monumento, una piazza o una strada dedicata a colui che nella storia del Risorgimento occupa un posto di grande rilievo".

"La “Collezione Muresu” ci riporta ai racconti scritti su di lui da Dumas e Hugo e ci conduce al 1849, anno conclusivo della turbolenta parentesi sudamericana in cui Garibaldi perde la moglie Anita: l’evento lascia una traccia indelebile nella raccolta con stampe e con medaglie, così come le Guerre d’Indipendenza e l’incontro a Teano con Vittorio Emanuele II. Della raccolta fa parte un pezzo unico, un piccolo e rarissimo garibaldino genovese d’oro legato al ricordo dell’impresa dei Mille".

"L’esposizione è curata dallo stesso Muresu assieme all’archeologo Francesco Guido e all’avvocato Gianfranco Casu (informazioni per visite guidate: 3459382915). La fiera agroalimentare e artigianale il 30 luglio Il programma della Sagra si aprirà sabato 30 luglio alle 19.20 con il tour degli stand agroalimentari e artigianali, la musica della Banda “Pietro Fenu” e di Emanuele Bazzoni, la performance del gruppo folk B.V. Immacolata Oschiri, degli Issohadores e dei Mammuthones della Pro Loco Mamoiada. Alle 22.00 concerto degli Istentales e, a seguire, DJ Set Carolina Marquez, Groove, Lacana e Matteo Langiu", conclude la nota.